CULTURA

Dal 20 al 24 maggio sul canale 10 del televisore, mentre l'epilogo dal 25 al Teatro Duse

Su Primocanale arriva "Showtime", la prima serie tv che finisce a teatro

di Silvia Isola

mercoledý 12 maggio 2021



GENOVA - Una serie tv che finisce a teatro: su Primocanale arriva "Showtime", il format ideato dalla coppia di attori e registi Igor Chierici e Luca Cicolella. In un momento come quello del lockdown, dove il sipario è stato costretto a restare giù per mesi, è nato il progetto di questa serie che verrà trasmessa dal 20 al 24 maggio sul canale 10 del televisore, mentre l’epilogo andrà in scena al Teatro Duse dal 25 al 29 maggio alle 19. Primocanale Production ha subito deciso di appoggiare quest’idea innovativa e che coinvolge una quarantina di giovani tra attori e tecnici dietro le quinte. "Ci affacciamo a questo mondo delle produzioni con grande entusiasmo per sostenere gli artisti e le belle immagini della nostra città", esordisce l'editore Maurizio Rossi nella presentazione svoltasi a Terrazza Colombo. "Avevamo già da tempo nei piani di fare una cosa del genere, ma quello della pandemia che ha fermato tutto e tutti ci è sembrato il momento giusto", spiega Igor Chierici. E Luca Cicolella aggiunge: "In questo periodo in tantissimi hanno iniziato a guardare e ad affezionarsi alle serie tv, per cui ci è sembrata una formula vincente". 

La trama, del resto, è avvincente. Da una parte c’è Adrian, giovane uomo albanese disposto a tutto per vendicare il fratello Arber. Dall’altra c’è Filippo, noto influencer figlio di un imprenditore genovese Vittorio, ritenuto l’assassino di Arber. Per questo, Adrian rapirà Filippo. "E’ un vero e proprio noir ambientato a Genova, è una storia di vendetta e tradimento: il problema culturale è centrale, dato che trattiamo il tema della vendetta di sangue prevista dal Kanun, antico codice di diritto consuetudinario ancora in uso in alcune zone dell’Albania", spiega Cicolella. "Le due culture profondamente diverse si scontrano, ma si mettono in risalto tante caratteristiche dell’essere umano a prescindere dalla sua provenienza". A vincere sarà la legge morale, nessuno dei due ha ragione o torto. 

E ai giovani piace questa iniziativa, a confermarlo è anche Ilaria Benenati, giovane ambasciatrice in scena del Teatro Nazionale di Genova, che ha commentato entusiasta: "E’ una figata e non vedo l’ora di poter assistere allo spettacolo in platea". Un bel segnale che dai giovani per i giovani riparta la cultura. "Questo progetto valorizza Genova e i nostri giovani talenti che non sono rimasti con le mani in mano, una grande sfida che parte dalla tv e finisce sul palcoscenico", commenta l’assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo. "Potrà evolversi in teatro anche grazie alla collaborazione di realtà come Genova Liguria Film Commission". Il settore dell’audiovisivo è sempre in crescita e porta la Liguria in giro per il mondo, sempre più negli ultimi tempi, nonostante le difficoltà del Covid. "Il nostro impegno sarà anche quello di trovare il modo di distribuire la serie tv anche nel resto d’Italia, dato che i prodotti made in Liguria valorizzano sempre più il nostro territorio", ribadisce Giorgio Oddone, vice presidente di Genova Liguria Film Commission. Grande orgoglio anche per il Porto Antico, che ha ospitato le riprese, ma che vedrà anche lo spettacolo teatrale nell’allestimento estivo di Estate Spettacolo. Il presidente Mauro Ferrando ha commentato: "Un’idea originalissima di cui andiamo fieri, anche perché ogni anno nella splendida cornice dell’isola delle Chiatte abbiamo il piacere di ospitare la rassegna Sea Stories: va il nostro più grande in bocca al lupo a questi due grandi artisti".

Spesso anche a teatro ci si affeziona ai protagonisti: la serie consentirà agli spettatori di approfondire le loro vite, con diversi flashback ed excursus su altri personaggi che fanno parte del loro presente. Tutto questo anche grazie alla partecipazione di diversi attori: Nicola Pannelli, Lisa Galantini, Ilenia Maccarrone, Bruno Ricci, Davide Mancini, Filippo Di Duca, Francesco Saias, Marco Vecchio, Nino Santella, Davide Zaccone, Filippo Anania, Giovanni Anania, Silvia Mesturini. C'è poi stata una bella collaborazione anche con gli altri media, da Mentelocale a Radio Babboleo. L'appuntamento è sul canale 10 del telecomando dal 20 al 24 maggio nei seguenti orari: 7.45, 13.45, 19.45, 21.00 e 22.45, mentre il 25 maggio ci sarà una vera e propria maratona dei 5 episodi dalle 12:45 alle 14. Se poi, ci si perdesse una puntata, l'intera serie sarà visibile on demand tramite un biglietto Happy Ticket. 



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place