SPORT

Il 5-1 al Cosenza consente al tecnico degli aquilotti di archiviare le due sconfitte con Pisa e Frosinone

Spezia, Italiano: "Sappiamo rialzarci dopo le cadute, ora proseguiamo cosė"

di steris/e.c.

sabato 11 luglio 2020
Spezia, Italiano:

LA SPEZIA -  Il tecnico dello Spezia Vincenzo Italiano è soddisfatto per il 5-1 al Cosenza. “Sono contento per la reazione dei ragazzi dopo Frosinone, si vedeva benissimo la grande voglia di fermare l'andazzo negativo e ci siamo riusciti con una gara di qualità e attenzione, approcciata bene e indirizzata sui binari giusti: siamo riusciti a fare una prestazione col risultato messo al sicuro in largo anticipo”.

Il mister ci tiene a tornare su alcune critiche ricevute dopo le due sconfitte con Pisa e Frosinone: “Questa è una squadra che sta bene di testa e di gambe, poi se ogni sconfitta è una tragedia non posso essere contento. Spesso si danno sentenze non giuste ma puntualmente reagiamo”.

Un elogio per Acampora, usato come centromediano: “Il ragazzo mi è piaciuto, ha preparato bene la partita come tutti, in una settimana tipo possiamo lavoare bene. Abbiamo provato una scelta tattica, Acampora è stato bravo, questo può essere il suo ruolo per il futuro”.

Non ci voleva l'infortunio di Galabinov: “Mi dispiace per lui, sono amareggiato perché lo stavo vedendo bene e stava iniziando anche a livello di testa e comportamenti a essere diverso, questi sono i rischi di giocare spesso”.

Sulla doppietta di Mastinu: “È stato bravo, ci era mancato a Frosinone, ma avrebbe potuto evitare l'ammonizione col Pisa, purtroppo ogni asssenza pesa, è rientrato con la testa giusta, è un giocatore duttile e può aiutarci, ha nelle corde queste partite ma deve essere più esigente con se stesso”

Lo Spezia smetterà di alternare alti e bassi? “Penso che ci sono poche realtà che non hanno alti e bassi, si lavora per avere solo alti, però possono capitare momenti in cui qualcosa non gira, allora bisogna reagire. Ne abbiamo passate tante e ogni volta si deve ripartire, lo stiamo facendo e questo mi fa piacere”.

Ora sotto col Livorno. “Difficile preparare una partita in così poco tempo, due giorni sono pochi, per il Cosenza avevamo avuto una settimana tipo e abbiamo lavorato bene, in due giorni è difficile ma siamo costretti a prepararla bene e cercheremo di fare tutto il possibile per continuare a far punti, le partite sono sempre meno e i risultati pesano sempre di più”.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place