SPORT

Motta dovrÓ risolvere anche il problema del titolare designato per il ruolo di portiere

Spezia, il mercato ruota attorno al futuro di Nzola, valutato 10 milioni

di Stefano Rissetto

lunedý 12 luglio 2021



GENOVA -  Lo Spezia riparte da Thiago Motta e il primo punto da chiarire è il futuro di Mbala Nzola. L'attaccante franco angolano, protagonista prima della promozione e poi della salvezza con 11 reti nella prima stagione in serie A, sarà seguito con particolare attenzione nella fase del ritiro: il direttore sportivo Riccardo Pecini dovrà scegliere se puntare su di lui a lungo termine, oppure procedere a una cessione. Nzola ha molti estimatori sia in Premier League che nella stessa Francia, e un procuratore molto abile. Lo Spezia lo valuta 10 milioni.

Dal destino del centravanti molto dipenderà del mercato dello Spezia, che dovrà centrare altri colpi come gli Agoumé e i Pobega presi lo scorso anno da Meluso, dimessosi dalla direzione sportiva dopo un solo anno di mandato che lo aveva visto succedere a Guido Angelozzi. Da risolvere anche la questione del portiere: Provedel piace al Parma che rischia di perdere Sepe, Zoet era stato scelto come titolare da Italiano prima del brusco divorzio pro-Fiorentina e adesso andrà rivalutato da Motta. Il ritiro è alle porte e lo Spezia è un cantiere, proprio come il "Picco" che dovrebbe essere pronto entro settembre.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place