AMBIENTE

Seconda edizione dell'evento, da quest'anno in contemporanea in altre 5 città italiane

Spazzapnea, torna la gara che difende i fondali marini

lunedì 17 giugno 2019
Spazzapnea, torna la gara che difende i fondali marini

GENOVA - Al via, domenica 23, la seconda edizione di 'Spazzapnea-Operazione fondali puliti', la prima competizione nazionale a squadre di raccolta subacquea di spazzatura.

La manifestazione, nata lo scorso anno a Genova è stata organizzata dall'Asd Apnea Center e patrocinata dal comune di Genova, quest'anno si svolgerà contemporaneamente in altre 5 città italiane: Peschiera del Garda, Roma, Bari, Napoli e Catania.

La gara, che vedrà impegnati per tre ore un numero massimo di 150 partecipanti per città, è finalizzata a raccogliere la maggior quantità di rifiuti sui fondali marini, oltre che sul litorale.

Le squadre potranno essere formate da tre persone: tre apneisti, oppure da due apneisti e un raccoglitore a terra o ancora da tre raccoglitori a terra. I rifiuti recuperati avranno un punteggio a coefficiente basato sulla pericolosità ambientale e tempi di decomposizione.

A Genova gli apneisti si sono dati appuntamento sulla spiaggia di di Priaruggia, dove per prelevare i rifiuti ingombranti sarà presente anche una squadra di sommozzatori.

"Questa seconda edizione - spiega Paolo Acanti, organizzatore e presidente dell'Asd Apnea Center - si svolgerà in sei città italiane. Si tratta di una vera e propria gara di raccolta rifiuti in apnea, un modo per unire sport e ambiente. Lo scorso anno solo a Genova in tre ore abbiamo raccolto oltre 650 chili di rifiuti, tra cui tre teschi in resina".

L'assessore comunale all'ambiente Matteo Campora ricorda che "entro luglio inaugureremo la prima spiaggia plastic e smoking free. Stiamo lavorando anche una un'isola ecologica per i pescatori che sorgerà a Prà".

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place