SPORT

SENTENZA DEL GARANTE PER LA PRIVACY NEL CASO-GENOA

mercoledě 03 agosto 2005
SENTENZA DEL GARANTE PER LA PRIVACY NEL CASO-GENOA

Si è concluso con il “non luogo a provvedere” l’esame della segnalazione presentata da Massimo Borgobello, tesserato del Venezia

Secondo il Garante per la privacy non sono emersi elementi per adottare un provvedimento inibitorio del trattamento dei dati personali relativi al giocatore lagunare

L’Authority sottolinea il fatto che “la Federazione ha dichiarato di aver preso in esame solo la parte riguardante l’evento sportivo e di aver cassato e non utilizzato le parti di natura privata.” Il pronunciamento del Garante era atteso anche dal Genoa, la cui linea difensiva puntava alla contestazione dell'uso processuale delle intercettazioni telefoniche ed ambientali.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place