CRONACA

Scuola senza soldi, scatta la colletta per giocare al "Gratta e Vinci"

mercoledý 03 febbraio 2010
Scuola senza soldi, scatta la colletta per giocare al

GENOVA -

Genova - Hanno vinto poco meno di 20 euro ma non si rassegnano i professori dell'istituto tecnico professionale "Attilio Odero" di Genova Sestri Ponente, che avevano provocatoriamente annunciato l'intenzione di affidarsi al "Gratta e vinci" per rimpinguare le prosciugate casse della scuola

Ottanta professori dell'Odero avevano fatto una colletta, tassandosi di un euro a testa

Dell'iniziativa si era saputo a margine di una riunione, al liceo Cassini, cui avevano partecipato centinaia di presidi della Liguria e conclusasi con un documento di protesta contro i tagli dei finanziamenti ministeriali firmato dal presidente dell'Anp (Associazione nazionale presidi) Sando Del Dio

Stamani amara sorpresa, la vincita è stata di soli 17 euro, subito reinvestiti

"Certo se ci fosse stata una grossa vincita sarebbe stato più bello - afferma la professoressa Marina Civano - Ma l'intento era comunque provocatorio

E la battaglia va avanti, scriveremo alla Rai e a Mediaset per chiedere di poter partecipare, anche con gli studenti, a qualche trasmissione tipo "Affari tuoi" o "L'eredità"

All'assemblea di ieri era presente la direttrice dell'Ufficio Scolastico Provinciale Sara Pagano alla quale è stato consegnato il "cahier de doleances" da consegnare al ministero

"A causa delle drastiche riduzioni dei finanziamenti ministeriali relativi al normale svolgimento delle attività scolastiche - recita fra l'altro il documento - le risorse finanziarie assegnate per la predisposizione del programma annuale 2010 sono assolutamente inadeguate".

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place