CRONACA

"Didattica a distanza ha complicato l'insegnamento dei pi¨ piccoli"

Scuola dell'infanzia e primaria, si riparte in presenza ma con la novitÓ Green Pass: "Attrezzati ma manca il personale"

di r.p.

martedý 14 settembre 2021



GENOVA - "Abbiamo 1400 studenti fra scuola dell'infanzia e scuola primaria nella zona di Terralba, più 400 all'Istituto di San Gottardo, nel verde." E' questo il bilancio di Luisa Giordani, dirigente dell'Istituto Comprensivo Terralba di Genova, che con la riapertura delle scuole prevista per il 15 settembre si prepara a riaccogliere di nuovo i bambini ed i ragazzi nelle aule. Un nuovo anno scolastico che avrà inizio con alcune differenze rispetto al quello passato.

"Abbiamo utilizzato la didattica a distanza solamente durante il primo anno di Covid, ora stiamo per cominciare il terzo. Ci siamo abituati ad adottare le misure di sicurezza ma rispetto all'anno scorso ci sarà anche il controllo dei Green pass prima di aprire le lezioni, che da domani metteremo alla prova sulla scuola dell'infanzia: i genitori o i parenti che accompagneranno i bambini fino alle classi dovranno munirsi e mostrare la certificazione verde prima di entrare. Siamo attrrezzati per questo ma il vero problema riguarda la scarsità di personale scolastico: stiamo aspettando il responso dall'ufficio scolastico affinché ci vengano concessi dei rinforzi. Ora come ora ci manca una decina di collaboratori, più 4-5 elementi del corpo docente."

Rispetto all'insegnamento a distanza con i ragazzi delle medie e del liceo, avere a che fare con i bambini delle elementari è molto più difficile, come ci conferma la responsabile dell'Istituto di Piazza Martinez: "La Dad è stata terribile per gli insegnanti ma sopratutto per i bambini, poiché è stato difficile relazionarsi con loro ed insegnarli a leggere e scrivere tramite un computer. Abbiamo messo in atto un sistema in cui raccontavamo delle favole per poi fargli scrivere alcune parole o una frasetta, poi dovevano mandarcela con una foto per la correzione. A quel punto noi dovevamo rimandarla ai genitori; è difficile adottare queste misure perché i bambin vanno seguiti molto a quella età, cosa che non siamo riusciti materialmente a fare."



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place