MOTORI

È iniziata la fase calda della gara storica della Città dei Fiori.

Sanremo Rally Storico, semaforo verde alle iscrizioni dell'edizione europea

di Enzo Branda

mercoledì 26 febbraio 2020

Sanremo Rally Storico, l'edizione 2020 segna il ritorno nell'olimpo dei rally internazionali come prova del Campionato europeo di categoria.


SANREMO - Si parte. Con la data odierna, martedì 25 febbraio, anche i concorrenti possono diventare protagonisti della 35esima edizione del Sanremo Rally Storico e della 34esima della Coppa dei Fiori di Regolarità a media. Da questo momento il tempo verso la partenza della gara correrà veloce come una Stratos in prova speciale. Le prossime tappe saranno lunedì 16 marzo quando scadrà per i concorrenti il termine ultimo per inviare la propria domanda di partecipazione alla gara FIA, valida per il FIA EHSRC 2020, il campionato europeo di specialità (di cui la gara ligure è la seconda prova, dopo lo spagnolo Costa Brava di metà marzo); una settimana in più, martedì 24 marzo, è il termine della scadenza delle iscrizioni per i concorrenti che disputeranno la gara valida solo per il CIRAS, Campionato Italiano Rally Auto Storiche (anche in questo caso il Sanremo è la seconda tappa dopo il Vallate Aretine), che non dovranno sottostare alle nuove norme FIA in termini di abbigliamento in corsa (HANS obbligatorio).

La settimana di passione motoristica inizierà domenica 29 marzo con la distribuzione dei radar ai concorrenti negli uffici dell’Automobile Club Ponente Ligure di Sanremo, distribuzione che proseguirà anche nelle giornate di martedì 31 marzo e mercoledì 1 aprile. I motori, per il momento solo quelli delle auto stradali, si accenderanno nella stessa giornata di mercoledì con le ricognizioni delle prove speciali. Sempre mercoledì, in serata, sono in programma le verifiche tecniche e sportive che termineranno alle ore 12.30 del giovedì successivo, 2 aprile. Gli equipaggi inizieranno a scaldare i muscoli dalle 15.00 alle 19.00 con lo Shake Down, il test su strada chiusa al traffico con le auto da gara.

Venerdì 3 aprile inizieranno a lavorare anche i cronometri. Alle 9.00 del mattino, infatti, il 35° Rally Sanremo Storico prenderà il via da Sanremo, per concludere la sua prima tappa in serata alle ore 18.25. Una notte di riposo e sabato 4 aprile scatta la seconda tappa che si concluderà con la pedana di arrivo alle ore 14.40. Come è tradizione da oltre un terzo di secolo, a seguire le vetture da rally ci saranno i protagonisti della 34esima edizione della Coppa dei Fiori di Regolarità che prenderà il via da Sanremo venerdì 3 aprile alle 10.35 per terminare la prima tappa nella Città dei Fiori alle 19.19; sabato 4 aprile i regolaristi si rimetteranno in moto alle 10.00 esatte, per ripresentarsi in pedana per la cerimonia di arrivo alle ore 13.17.

Il 35° Sanremo Rally Storico è valido per il FIA EHSRC 2020 – European Historic Sporting Rally Championship (Campionato Europeo Rally Autostoriche); CIRAS 2020 (Campionato Italiano Rally Auto Storiche); Campionato Rally Liguria Primocanale Motori 2020; TER H 2020 Tour European Rally Historic. La 34esima Coppa dei Fiori è valida come prova di FIA Trophy for Historic Regularity Rallies Qualifyng Event (prova di qualificazione del Trofeo FIA di Regolarità Storica) e Campionato Italiano Regolarità a Media.

Per rendere ancora più intenso il fine settimana motoristico del Ponente Ligure, alle ore 14.45 di sabato 4 aprile da Bordighera scatterà la 22esima edizione del Rally delle Palme, gara che manca dal calendario dei rally italiani dal lontano 1998. Il rally si svolgerà sulla distanza di otto prove speciali, per complessivi 68 km cronometrati, su 147 km di gara. Il rally sarà molto concentrato nel tempo e nello spazio con verifiche venerdì pomeriggio e sabato mattina. Partenza alle ore 14.45 e arrivo alle ore 20.10 di sabato 4 aprile a Bordighera.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place