CRONACA

Molti artisti davanti al teatro senza dispositivi di protezione e nessuno li ha fermati

Sanremo, i 'senza mascherina' davanti all'Ariston. Ecco il Festival che ignora la pandemia

di Valentina Massa

mercoledė 03 marzo 2021



IMPERIA - Il festival di Sanremo ha anche un'altra faccia. Quella di chi la mostra senza problemi, abbassando la mascherina. Fanno vedere i loro volti i sosia dei cantanti più conosciuti, comparse, teatranti, e anche qualche passante. Hanno deciso con piena consapevolezza di non indossare il dispositivo di protezione e non vengono fermati da nessuno.

E mentre i big, i cantanti famosi, si trovano barricati nei loro alberghi, in una surreale città dei fiori blindata, e dove dalla mezzanotte scatterà la fascia “arancione rafforzato”, in pieno svolgimento del Festival, davanti all'Ariston va in scena il viavai degli artisti senza mascherina, in segno di protesta contro le restrizioni per il Covid, che hanno chiuso concerti e teatri, e che non gli permettono di lavorare.

Una forma di protesta che lascia sconcertati, se si pensa che proprio fra poche ore scatteranno le ulteriori misure di contenimento del virus, dove oltre a scuole e parchi gioco, chiuderanno anche i bar e i ristoranti, con divieto di asporto dopo le 18 con la sola possibilità di consegna a domicilio.

C'è il sosia di Freddy Mercury, che viene fin da Manduria, in Puglia, per protestare contro lo svolgimento del Festival: "Fino a pochi giorni fa mi trovavo nella mia dimora rinchiuso a vivere la depressione, e quando ho saputo che il Festival si sarebbe svolto sono rimasto indignato. E' una violenza non far cantare i cantanti, non poter tornare a vedere un concerto da parte della gente. Io giudico questo Festival illegale e i big dei farabutti perchè hanno accettato di partecipare" ha detto a Primocanale.

Non indossa la mascherina perché, dice al nostro inviato: "Mettere una mascherina sul mio viso è condannare la visibilità del volto che rappresento". Un atteggiamento che abbiamo immediatamente condannato dai nostri studi, anche alla vista delle molte altre persone che non la indossavano.

Due le multe comminate in questi giorni al sosia di Freddy Mercury, ma davanti ai nostri occhi, si sono parati diversi artisti privi di mascherina, e nessuno si è preso la briga di intervenire, davvero incomprensibilmente.

Un atteggiamento rischiosissimo, se si pensa al forte aumento dei contagi registrato a Sanremo nei giorni scorsi, e che se continuerà non potrà far altro che aggravare la già delicata situazione nella citta dei fiori, mentre proprio come cantava Freddy Mercury "The show must go on", lo spettacolo deve andare avanti, peccato però che valga solo per il Festival.




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place