MOTORI

Gara in diretta su Primocanalemotori.it

Sanremo e la Riviera dei Fiori pronti per il Campionato europeo rally storici

di Stefano Bertuccioli

mercoledė 19 febbraio 2020
Sanremo e la Riviera dei Fiori pronti per il Campionato europeo rally storici

SANREMO - Archiviata con successo la 7° Ronde Val Merula, il Campionato Rally Liguria Primocanale Motori si prepara a entrare nel vivo con un doppio appuntamento fissato per inizio aprile con protagonista la Riviera dei Fiori. Dal 1 al 4 aprile è in programma il 35° Sanremo Rally Storico, prova valida per il Campionato Europeo, per il Campionato Italiano e prima prova riservata agli equipaggi delle auto storiche nel Campionato Rally Liguria Primocanale Motori. Sarà un weekend molto intenso nell’Imperiese, con gli appassionati che assisteranno anche al ritorno del Rally delle Palme, manifestazione assente dal 1998 dal calendario nazionale, che sarà il secondo appuntamento della neonata serie regionale per quanto riguarda i rallies moderni.

Il “Palme”, basato a Bordighera, partirà il 4 aprile al termine del Sanremo Rally Storico, con cui condividerà gran parte del percorso. L’intero weekend di gara sarà trasmesso in diretta da Primocanale Motori, presente con il Truck al parco assistenza e con le telecamere in diversi punti del percorso; quindi anche chi non potrà essere presente si potrà godere lo spettacolo in TV, sui dispositivi mobili e sul web. Ancora top secret l’elenco delle prove speciali, ma dal quartier generale di Sergio Maiga trapelano alcune importanti informazioni, che hanno subito fatto sobbalzare sulla sedia i tanti appassionati liguri.

Il percorso sarà interamente all’interno della provincia di Imperia e sarà in gran parte rinnovato, tornando ad utilizzare prove speciali classiche del “Sanremo”. Otto prove speciali per quasi settanta chilometri cronometrati, con la gara concentrata dalle 14:30 alle 20. Ciò significa che il pubblico sul percorso potrà godersi una giornata di spettacolo dalle prime ore del mattino con la prova di campionato europeo del rally storico fino a sera con il rally moderno.

Tanti sono gli equipaggi liguri attesi al primo dei due appuntamenti storici (l’altro è il Giro dei Monti Savonesi di ottobre), che si dovranno confrontare con i migliori interpreti stranieri della specialità, in riviera a caccia di punti importanti per il titolo Europeo. Cresce l’attesa anche per il Rally delle Palme, la cui storia si interruppe appunto nel 1998 con l’edizione numero 21, vinta da Fabrizio Ratiglia in coppia con il savonese Fulvio Florean su Lancia Delta.

In quell’occasione era presente anche un pilota che con molta probabilità vedremo al via della ventiduesima edizione: Danilo Ameglio, quinto al traguardo con una Peugeot 309 e attualmente al quarto posto a pari merito con molti altri piloti tra i quali Maurizio Rossi nel Campionato Rally Liguria Primocanale Motori comandato dal genovese Carabetta.  Con molta probabilità dal 22° Rally delle Palme la serie regionale si arricchirà di nuovi protagonisti, che contribuiranno alla rinascita rallistica ligure iniziata con la Ronde Val Merula.

Un dato importante per gli organizzatori, certamente legato alla nascita del nuovo Campionato, è l’aumento di presenze nelle classi cosiddette “minori”, fondamentali in termini numerici e per l’economia delle manifestazioni. Il Campionato Rally Liguria Primocanale Motori, grazie all’impegno di tutte le forze in campo, ha quindi fatto tornare ai liguri la voglia di indossare tuta e casco. Un primo, importantissimo, obiettivo raggiunto.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place