SPORT

Dopo la sconfitta di Bologna

Sampdoria, ecco perché Sabatini si è dimesso. Audero, riscatto a rischio

domenica 21 aprile 2019
Sampdoria, ecco perché Sabatini si è dimesso. Audero, riscatto a rischio

GENOVA - Il giorno dopo la disfatta di Bologna per 3-0 resta alta la tensione in casa Sampdoria che deve affrontare ora le conseguenze della violenta lite negli spogliatoi tra il capo dell'area tecnica Walter Sabatini, che si è dimesso, e il presidente Massimo Ferrero.

Il dirigente ha difeso la squadra davanti a un Ferrero furioso e, quando gli animi si sono accesi, il patron ha fatto valere i gradi davanti a tutta la squadra, provocando la reazione stizzita del dirigente che, nella prossima stagione, è destinato proprio al Bologna.

Resta lo stupore dei tifosi per una partita senza sussulti, culminata in tre errori del portiere Emil Audero costati altrettanti gol. Partita da 4 in pagella per l'estremo difensore che porta riflessioni anche sul riscatto obbligatorio dalla Juve alla maxi cifra di 20 milioni.

Le incognite e il clima teso arrivano proprio nei giorni in cui di potrebbe decidere il futuro della società: già da martedì qualcosa potrebbe succedere, il gruppo di Gianluca Vialli è sempre in pole, ma l'ultima parola tocca a Ferrero.

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place