MOTORI

Partita la serie che rilancia il Motorsport in Liguria

Ronde Val Merula, i primi 45 km del Campionato Rally Liguria Primocanale Motori

di Stefano Bertuccioli

domenica 09 febbraio 2020
Ronde Val Merula, i primi 45 km del Campionato Rally Liguria Primocanale Motori

ANDORA - Con la partenza della Skoda Fabia R5 di Stefano Albertini alla Ronde Val Merula è ufficialmente iniziato il Campionato Rally Liguria Primocanale Motori, che oggi con i primi quarantacinque chilometri di prove speciali (i quattro passaggi sul Passo del Ginestro) sta entrando nel vivo e che darà i primi, attesissimi, verdetti.

Clicca qui per seguire le classifiche in tempo reale

In Liguria si torna a respirare un’atmosfera che ormai da troppi anni mancava. C’è fermento, c’è voglia di ritrovarsi per molti equipaggi rimasti orfani di troppe gare nel recente passato. C’è la voglia, soprattutto, di correre e di esserci. La Ronde della Val Merula è anche la prima gara del calendario nazionale 2020; per questo diversi equipaggi hanno scelto la riviera savonese per testare le auto in vista dei futuri impegni stagionali.

L’inizio di questo atteso Campionato Rally Liguria Primocanale Motori è a tutti gli effetti un momento storico, che segna il ritorno della regione ai piani alti del Motorsport nazionale. 

Tutto è pronto per la diretta di Primocanale Motori, che potrà essere seguita dagli appassionati su diverse piattaforme, ad iniziare dalla TV, passando per il sito internet ed i social network.

Questi gli orari per delle prove speciali, per non perdere nemmeno un secondo di questa grande giornata di sport e motori: 8:20, 10:47, 13:04, 15:21.

Clicca qui per la gallery con le foto della Peugeot 207 Super 2000 Primocanale Motori

Prova speciale 1: Il primo scratch è di Albertini, che con il tempo di 7’16”6 mette la sua Skoda Fabia davanti a tutti. Sorprendente il tempo del giovane francese Franceschi, staccato di soli 3 decimi all’esordio in gara con la Skoda R5 dopo la partecipazione a La Grande Sfida Automotoracing. Terzo tempo a un secondo per la Ford Fiesta WRC del ligure Arzà, poi la Vw Polo del monegasco Riberi a 6”2 e la Skoda Fabia di Tosini, più staccato a 14”4. Tra le auto a due ruote motrici in testa è il ligure Ameglio sulla piccola Peugeot 106. Buon esordio per Maurizio Gerini, che chiude al quinto posto della affollata classe R2B. Record di pubblico sulla prova speciale, con gli spettatori che dalle primissime ore del mattino hanno affollato le curve del Passo del Ginestro.

Dichiarazioni al parco assistenza:

Albertini: “C’è ancora molto margine di miglioramento. Siamo qui per capire le nuove gomme Pirelli in vista dell’impegno nel Campionato Italiano”.

Maurizio Rossi: “Ho avuto un piccolo inconveniente con la leva del cambio che mi ha fatto perdere dei secondi. Ora faremo qualche modifica di assetto per irrigidire un pochino la macchina”

Franceschi: “Sono stupito dal mio tempo, per me è tutto nuovo, dalla Skoda alle gomme Michelin alla navigatrice, con cui corro per la prima volta. Sono stato attento a non prendere rischi”.

Prova speciale 2: Albertini con il tempo di 7’09”1 migliora parecchio il suo record precedente. Il miglioramento è costante anche tra gli sfidanti del leader di classifica, a cominciare da Franceschi, nuovamente secondo a 1”4. Terzo tempo per Riberi a 7”, mentre Tosini è quarto a 9” ed Arzà quinto a 12”1. La classifica generale a metà gara vede così Albertini al comando con l’esiguo vantaggio di 1”7 su Franceschi. Arzà insegue a 13”1 in terza posizione e sente il fiato sul collo di Riberi, quarto ad un solo decimo dallo spezzino; si preannuncia una battaglia entusiasmante sia per la vittoria che per il podio

Prova speciale 3: prosegue il monologo di Albertini, che migliora ancora e si avvicina al muro dei 7 minuti. 7’03” il tempo del leader, 3”5 meglio di Arzà e 4”4 meglio di Franceschi, che perde leggermente terreno in classifica. Il quarto tempo in prova è di Riberi a 6”2, poi Tosini a 13”6 che chiude la top five. La classifica generale vede l’allungo di Albertini su Franceschi, ora staccato di 6”1 e su Arzà, terzo a 16”6. Le posizioni si stanno delineando, con Riberi quarto a 19”4 e Tosini, più lontano, quinto a 37”.

Prova speciale 4: poker di Albertini, che si aggiudica anche l’ultima prova, senza lasciare nulla agli avversari. 7’02”5 il tempo del lombardo, 2”5 inferiore a quello di Franceschi, seguito da Arzà, terzo a 4”7. Quarta posizione per Riberi a 5”4, mentre Tosini è quinto a 10”8. La gara si chiude così con la vittoria di Albertini, che allunga su Franceschi e su Arzà, primo dei liguri, che completa il podio.


Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place