MOTORI

La vittoria finale stata per tutta la gara una questione privata tra i big Andolfi, Basso e Albertini

Rally Ronde Val Merula, dopo una gara tiratissima Andolfi si aggiudica la "sua" gara

domenica 10 febbraio 2019



ANDORA - Ronde Val Merula,  alle 7.31 la Skoda Fabia di Stefano Albertini con il numero uno sulla fiancata ha lasciato il parco chiuso notturno in direzione dell'assistenza per le ultime verifiche per poi dirigersi sulla prima prova speciale. In diretta su primocanale.it i passaggi dall'inversione di Testico, il parco assistenza e il camera car live.

PROVA SPECIALE 1 - Parte subito fortissimo la sesta ronde della Val Merula, Albertini, Andolfi e Basso confermano le attese: i tre sono al comando della classifica racchiusi in meno di un secondo. Leader della PS 1 è Stefano albertini che ha fatto segnare il miglior tempo assoluti staccando Andolfi e Basso rispettivamente di 8 e 9 decimi. Più attardato il francese Jean Franceschi quarto a quasi dieci secondi dalla vetta.

Tra le due ruote motrici a guidare il gruppo l'equipaggio Gonnella-D'Ambrosio su Peugeot 208 R2B. Seguito da Andolfi (Fabrizio)- Savoia sull'intramontabile Clio Williams A7, terzi Canzian-Pizzon su Clio R3C.

PROVA SPECIALE 2 -  Andolfi con un colpo di reni si aggiudica la seconda prova rifilando due secondi e sette decimi a Giandomenico Basso, terzo, a 3 secondi, Albertini. Dopo la PS nella classifica generale si invertono le posizioni Fabio Andolfi e Stefano Albertini con Basso sempre in terza posizione che però accorcia sui primi due.

Invariate le prime tre posizioni tra le auto due ruote motrici  con il trio Gonnella, Andolfi, Canzian a occupare le prime tre posizioni.

Le condizioni della prova sono andate migliorando nella giornata, lo testimoniano i tempi che sono stati abassati da quasi tutti gli equipaggi. Il meteo secondo gli ultimi dati, non dovrebbe intromettersi nella gara, anche se, la storia insegna che sulle strade dell'entroterra ligure il meteo più cambiare molto rapidamente.

PROVA SPECIALE 3 - Il meteo diventa protagonista, contrariamente a quanto previsto la pioggia ha prima bagnato l'assistenza di Andora per poi raggiungere anche il tratto finale della prova speciale del Ginestro. Il gruppo di equipaggi di testa è partito ugualmente con le gomme da asciutto.

Con la pioggia sono arrivati anche i primi colpi di scena. Stefano Albertini, complice probabilmente una scelta di gomme errata nella PS 3 non è riuscito ad andare oltre il decimo posto assoluto. La prova è stata vinta da Giandomenico Basso che ha fatto valere anche la sua esperienza. Un solo decimo di secondo è il tempo che ha impedito ad Andolfi di vincere anche la terza prova speciale, terzo in prova Arzà.

Quindi, dopo la terza speciale, la situazione nella classifica generale vede Andolfi sempre in testa con un bottino di 3 secondi su Basso che ha scalzato Albertini dalla piazza d'onore, quest'ultimo precipitato a ventuno secondi dalla testa. Ancora aperta la lotta per il terzo gradino del podio che vede Albertini, Francesci e Arzà raccolti in 8 secondi.

PROVA SPECIALE 4 - Il meteo non ha procurato altri colpi di scena, Andolfi si aggiudica l'ultima prova speciale. Gli scrosci di pioggia, che hanno creato non pochi grattacapi a squadre ed equipaggi non si sono rivelati poi così consistenti, infatti alla è rimasta umida solamente l'ultima parte del tratto cronometrato. Alle spalle di Andolfi Basso, staccato di un secondo e mezzo e poi terzo Albertini a due secondi e due decimi. 

Andolfi quindi alla fine dell'ultimo tratto cronometrato è virualmente vincitore della sesta Ronde della Val Merula, completano il podio Giandomenico Basso e Stefano Albertini. Tra le due ruote motrici sul filo di lana Andolfi Fabrizio è stato scalzato dalla prima posizione da Giordano su 306 A7, terza posizione per la 208 R2B di Gonnella.


Galleria fotografica


Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place