SPORT

Il nuovo allenatore D'Aversa dovrÓ valutare i calciatori in organico

Raduno della Sampdoria a Bogliasco, per il mercato nel mirino Karaman

di Maurizio Michieli

lunedý 12 luglio 2021



GENOVA - Raduno a Bogliasco per la Sampdoria di Roberto D’Aversa, che da giovedì si allenerà nel ritiro di Temù e Ponte di legno sino alla fine di luglio. Quindici giorni nel corso dei quali il nuovo allenatore dovrà scremare l’organico, che dovrà essere ridotto a venticinque elementi per l’inizio del campionato.

Assenti i calciatori impegnati all’Europeo, oltre a Yoshida, che disputerà le Olimpiadi. Presenti invece i giocatori di rientro dai prestiti, da Murru a Bonazzoli passando per Caprari. Qualcuno resterà, qualcuno andrà via, molto dipenderà dall’andamento del mercato, che per la Samp ruota attorno al destino di Mikkel Damsgaard, per il quale nelle ultime ore si è fatto sotto anche il Real Madrid.

Intanto, la settimana dovrebbe rivelarsi decisiva per sbloccare l’arrivo del nuovo direttore sportivo, Daniele Faggiano, dal Genoa.

La società blucerchiata, coordinata da Carlo Osti, continua comunque a monitorare possibili operazioni in entrata, specie per quanto riguarda gli svincolati. Uno di questi è l’attaccante turco Kenan Karaman, 27 anni, liberatosi a parametro zero dal Fortuna di Dusseldorf, dove ha segnato 16 reti nelle ultime tre stagioni. Centravanti alto 1,87, ha disputato gli ultimi Europei con la propria selezione.

Nello scacchiere della Sampdoria potrebbe prendere il posto di Ernesto Torregrossa, che sarà quasi certamente ceduto.   



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place