SALUTE E MEDICINA

La domanda di Dica 33

Quali esercizi fisici per mantenere la mia autonomia?

di Franco Vallone

mercoledì 20 dicembre 2017
Quali esercizi fisici per mantenere la mia autonomia?

GENOVA - Ho 73 anni, sto abbastanza bene, vivo da sola e vorrei continuare a mantenere la mia autonomia. Quale attività mi è di aiuto?

Risponde Franco Vallone, Fisiatra ospedale Galliera di Genova

Gentile Signora, con l’avanzare dell’età, anche se si è in buona salute, si va incontro ad una progressiva diminuzione della massa muscolare e quindi della forza, situazione che ci rende più vulnerabili. E’ un processo del tutto naturale e inevitabile che è possibile però con serenità rallentare, contrastare o rinviare prendendosi cura di sé stessi e dedicando un po’ del proprio tempo a quella che viene definita attività fisica adattata che non è sinonimo di fatica, di sacrifici, ma di salute e benessere. Se tale allenamento, moderato, viene eseguito con costanza e in modo corretto, tenendo quindi conto dell’età e delle reali condizioni fisiche, può essere certa di continuare ad essere autonoma nello svolgere le sue attività giornaliere; inoltre è una occasione per socializzare se, come le diro’, le passeggiate le farà con le persone amiche, i suoi cari e magari un allegro barboncino. Uno stile di vita attivo migliora il tono dell’umore, il nutrimento muscolare, la densità delle ossa e i movimenti e quindi il suo cammino sarà piu’ sicuro, avrà piu’ equilibrio e resisterà di piu’ agli sforzi.

Ma andiamo con ordine. Gli esercizi “aerobici” migliorano la circolazione e l’assorbimento di ossigeno. E’ sufficiente due volte alla settimana camminare in piano per 20 minuti, se possibile continuativi, con il suo passo abituale, non troppo lento, simile a quando va a fare una commissione. In alternativa può utilizzare in casa la cyclette sempre 2 volte alla settimana per 15-20 minuti con una pedalata uniforme che non le provochi stanchezza (durante l’esercizio deve ad esempio riuscire a parlare senza affanno, questa è una semplice indicazione per capire che quello che sta facendo è ben tollerato dal suo fisico). Negli altri giorni per circa 30 minuti, almeno 3 volte in una settimana, deve eseguire esercizi “anaerobici” cioè esercizi che vanno a costruire la forza fisica e che può svolgere comodamente a casa. Sul sito dell’Ospedale Galliera, dove io lavoro, potrà trovare descritti in modo semplice questa serie di esercizi (clicca qui)

La saluto ricordandole che prima di ogni attività fisica bisogna “scaldarsi” e quindi fare dei movimenti di allungamento dei muscoli finalizzati a proteggerli da lesioni e preparali allo sforzo e le raccomando di fare sempre riferimento al suo medico di famiglia che saprà consigliarle comunque come dosare gli esercizi in base al suo stato di salute.

Avete una domanda, un dubbio sulla vostra salute? I migliori professionisti liguri risponderanno sul sito primocanale.it e all'interno della newsletter settimanale 'Il Primo Salute' alle domande inviate via mail a salute@primocanale.it



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place