TURISMO

Per un mese la città profumerà di basilico, erbe aromatiche e spezie

Profumo inebriante nel centro storico di Genova, prima città con logo olfattivo

mercoledì 11 settembre 2019



GENOVA - Non solo basilico, ma anche erbe aromatiche e una varietà di spezie, si presenta così il profumo inebriante dal nome “Genova”, la fragranza nata dalla creatività di Euthalia Fragrances che sarà diffusa in un percorso di due chilometri nel centro storico di Genova. “Un'iniziativa giovane ideata da giovani, che apre nuove prospettive partendo dalla parte più antica della città, la più battuta dai turisti e quindi il nostro miglior biglietto da visita”, ha dichiarato Maurizio Caviglia, segretario generale Camera di Commercio di Genova.

“Il coinvolgimento di Comune e Regione, da un lato, e quello delle associazioni di categoria del commercio e dei centri integrati di via, dall'altro, sono stati determinanti per assicurare una diffusione capillare lungo tutto un percorso. Infine il periodo prescelto, che si apre con il Salone Nautico e si chiude con i Rolli Days, è davvero il più indicato per proporre il volto nuovo di Genova”, proseguo Caviglia.

La fragranza "Genova" nasce dalla creatività di tre giovani imprenditori, con l'intenzione di rendere la Superba sempre più attrattiva, bella e accogliente con un evento mai visto prima in nessun'altra città. “È un'essenza creata ad hoc – svela Martino Gavazzi, ceo di Euthalia Frangrances – che coglie le note olfattive di Genova e della Liguria. Il basilico è solo una delle note di testa della fragranza, insieme a menta, arancio, bergamotto ed eucalipto. Le note di cuore, che emergono non appena si affievoliscono quelle di testa, sono rosmarino, lavanda, coriandolo, pino e chiodi di garofano. Infine, le note di fondo: timo, maggiorana, santoreggia e gelsomino. Abbiamo lavorato per mesi a questo progetto – prosegue Gavazzi – riuscendo a sviluppare una fragranza in grado di interpretare il carattere della Liguria e che possa a tutti gli effetti "arredare olfattivamente" la città di Genova”.

“La nostra regione è ricca di fragranze che si possono sentire nell'aria: penso all'odore del mare, agli aromi dei prodotti gastronomici e ai profumi dei fiori della Riviera conosciuti e rinomati in tutto il mondo. Senza esitazione Regione Liguria ha dato il proprio sostegno a questo evento che fa di Genova la prima città profumata al mondo dotandola di questo percorso olfattivo così particolare”, ha spiegato Gianni Berrino, assessore alla Promozione turistica e al Marketing territoriale di Regione Liguria. “Gli Dei creano gli odori, gli uomini fabbricano i profumi. Questo sosteneva lo scrittore francese Jean Giono e questo mai come oggi può affermare la nostra città, una città ricca di odori di un territorio fatto di eccellenze che ne caratterizzano l'essenza. Una città di mercanti che oggi, rappresentati da giovani imprenditori, la studiano, la amano e per essa creano una fragranza che ne richiama la sua caratteristica più vera e apprezzata: l'autenticità”, racconta Paola Bordilli, assessore al Turismo, Commercio e Artigianato del Comune di Genova.

 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place