CRONACA

Avanti i lavori nel maxi cantiere

Ponte per Genova, la settimana prossima il varo della campata sopra il Polcevera

venerdì 28 febbraio 2020



GENOVA - Proseguono a ritmo serrato le operazioni nel cantiere della ricostruzione del ponte per Genova. Tra la metà e la fine della prossima settimana dovrebbe essere portata in quota a 40 metri d'altezza, il secondo maxi impalcato da 100 metri. La trave verrà posizionata tra le pile 9 e 10 e sarà quella che scavalcherà il torrente Polcevera.

Sarà montata con i 14 carter laterali già installati, avrà una lunghezza di 94 metri e avrà un peso di 1800 tonnellate. A causa del peso della campata, non possono essere impiegate le maxi gru e per questo verranno utilizzati gli strand jack, i martinetti idraulici già utilizzati per la fase di demolizione di quel che restava di ponte Morandi e anche per il sollevamento della prima trave da 100 metri il 13 febbraio scorso. A compiere l’operazione i tecnici specializzati di Fincantieri Infrastructure del gruppo Fincantieri e Salini Impregilo, unite nella joint venture PerGenova.  Le maxi travi da cento metri sono in totale tre, per compiere l'ultima operazione sarà necessario chiudere la ferrovia. Cosa che dovrebbe accadere tra il 15 e il 25 marzo.

VIA FILLAK -  sabato 29 febbraio, via Fillak, all'altezza del cantiere per la ricostruzione del viadotto Polcevera, sarà riportata alle dimensioni precedenti al varo della pila 13/14. Si inizierà con lo spostamento dei new jersey (lato pila 13), per procedere poi a fresatura e riasfaltatura. Successivamente interverrà la squadra della Segnaletica di Aster per la tracciatura della nuova segnaletica orizzontale. I movieri delle aziende coinvolte, nel corso delle operazioni, come da accordi con la polizia locale, istituiranno il senso unico alternato sulla via secondo le esigenze legate ai lavori in corso.

IL VARO DELL'IMPALCATO SOPRA IL POLCEVERA - La campata dovrà essere sollevata con un sistema "jack up" sollevamento nella posizione in cui si trova in area di cantiere. Successivamente verrà traslata con l’utilizzo di carrelli SPMT telecomandati verso l’alveo del torrente Polcevera. La campata sarà traslata a sbalzo verso levante nell’alveo finché - all’interno dell’alveo stesso - verrà presa in carica da un ulteriore gruppo di carelli SPMT, al quale sarà sovrapposta una torre provvisoria in acciaio. Una volta che la campata sarà presa in carico dai carrelloni in alveo, verrà traslata verso levante e poi verso nord, prima della presa in carico degli strand jack installati sulle pile P9 (gli stessi usati per il sollevamento della prima campata da 100 metri) e P10 (installati appositamente per questo varo). Gli strand jack permettono la salita della trave a una velocità di circa 5 metri all'ora.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place