POLITICA


Seduta di Regione e Comune. Bucci commosso: "Genova rinascerÓ pi¨ bella di prima"

martedý 04 settembre 2018
Seduta di Regione e Comune. Bucci commosso:

GENOVA - E' iniziata la seduta straordinaria congiunta Consiglio regionale e Consiglio comunale. Presente anche il comitato degli sfollati di via Porro, per ascoltare e nella speranza di far sentire la propria voce, assieme a molti altri residenti e sfollati di altre zone, dal Campasso a via Fillak. Primocanale segue l'incontro in diretta streaming e tv su canale 10.

C'è tensione al di fuori del consiglio, poiché non c’è posto per tutti. 

"Abbiamo chiesto ai consiglieri di municipio se potevano cedere alcuni dei loro posti per poter ascoltare, dato che abbiamo sempre sentito delle rassicurazioni soltanto da parte dei media, ma non abbiamo avuto niente di scritto sul nostro futuro", ha detto Ennio, sfollato. 

E il sindaco Bucci prova a parlare con gli sfollati: "Non possiamo farvi entrare tutti per motivi di sicurezza. Alle 16 avevo già fissato un incontro con i vostri rappresentanti, le decisioni sono già state comunicate: non appena i tecnici ci daranno conferma che è il ponte è stabile, io firmo subito l'ordinanza per farvi entrare nelle vostre case". Ma senza i dovuti accertamenti, non può fare nessuna promessa: "Non posso garantirvi che entrerete nelle vostre case, perché dipende dall'esito delle verifiche". Ribatte il comitato di via Porro con questo slogan: "Nessuna demolizione senza soluzione". 

Si trova infine una soluzione alternativa che possa accontentare tutti, facendo accedere gli sfollati rimasti fuori dall'aula in un'altra sala di Regione Liguria dotata di schermi e audio. 

La seduta inizia con un minuto di silenzio dedicato alle 43 vittime del crollo del Ponte Morandi, prima di lasciare la parola al governatore Giovanni Toti che ha ringraziato le forze dell'ordine intervenute nei giorni seguenti. Ha ricordato gli ultimi passaggi, dalla sua nomina come commissario straordinario per l'emergenza all'ultimo incontro con Autostrade. "Stiamo valutando un parziale rientro nelle case per il recupero dei propri beni più cari, per questo è stata nominata una commissione esperti riguardo alla messa in sicurezza e al monitoraggio del ponte sia per consentire l'accesso alle case sia per modificare le misure in atto nella zona rossa. L'emergenza sarà finita quando ponte sarà ricostruito, intanto attendiamo a breve il piano di demolizione del ponte". Intanto riguardo alla viabilità e alcune misure prese da Regione Liguria: "Stiamo definendo l'ingresso scaglionato nelle scuole. Puntiamo sull'apertura della viabilità alternativa attraverso Ilva entro settembre, mentre abbiamo aumentato del 75% le corse navebus". 

Nel passaggio del microfono tra il governatore Toti e il sindaco, gli sfollati da fuori hanno rumoreggiato chiedendo "rispetto", ma dopo poco è tornato il silenzio per poter ascoltare le parole di Marco Bucci. Dopo aver ricordato tutti gli interventi tempestivi del Comune nei primi giorni dopo il crollo del ponte, ha detto con orgoglio "La città non si è mai fermata". Rivolgendosi agli sfollati ha detto "Capisco il vostro dolore e il trovarsi all'improvviso senza casa, ma penso che entro settembre riusciremo a dare una casa a tutti, contrariamente alle prime previsioni di novembre. 150 famiglie sfollate su 252 hanno già una nuova casa. So che alcune abitazioni disponibili sono lontane dalla zona della Valpolcevera, ma stiamo facendo il possibile per trovare le soluzioni più adatte".

Si rivolge poi ai cittadini invitandoli all'utilizzo dei mezzi pubblici, dei park interscambio e del car pool. "Vogliamo dire al mondo che Genova è facilmente raggiungibile, seppur trafficata". E poi commosso ha concluso: "Questo non è il momento di battaglie politiche, questo è il momento di lavorare nella stessa direzione e ottenere quello che vogliono tutti. Vorrei che in futuro si dicesse che Genova è stata capace di rialzarsi, anzi sono sicuro che Genova rinascerà più bella di prima". 

Tema principale di questa seduta è il "post crollo del Ponte Morandi". I due enti, infatti, concerteranno insieme le soluzioni più urgenti e necessarie in materia di viabilità, sicurezza e politica abitativa.


Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place