CRONACA

L'annuncio della conclusione della demolizione nel pomeriggio di ieri

Ponte Morandi, Omini (Ati demolitori): "Rispettati i tempi, Ŕ stata una grande sfida"

martedý 13 agosto 2019
Ponte Morandi, Omini (Ati demolitori):

GENOVA - "Siamo estremamente soddisfatti. Possiamo dire che è andato tutto nel migliore dei modi. E' stata una grande sfida". Così Vittorio Omini, capo dell'ati dei Demolitori, commenta a caldo la fine dei lavori di smontaggio e demolizione dell'ex viadotto Morandi.

"Non ci siamo mai fermati - ha detto - abbiamo forse dovuto rallentare in certi momento come quando è stata segnalata la presenza del crisotilo, l'amianto naturale, nel cemento armato. Ma anche se sembrava che i lavori stessero andando avanti piano dietro c'era un'enorme lavoro di studio". Ottanta, cento persone in cantiere "tutti i giorni, 24 ore al giorno su tre turni, sette giorni su sette ha detto ancora Omini.

"Posso dire che i tempi sono stati rispettati, considerando tutti i problemi che sono capitati - ha detto ancora Vittorio Omini - il contratto prevedeva la fine dei lavori il 26 luglio, siamo al 12 agosto. Possiamo dire che è andata bene, considerando tutto quello che è successo", ha detto facendo riferimento tra l'altro al rinvenimento di fibre di crisotilo nel cemento armato. "Era una situazione che andava analizzata con calma, non potevamo agire in fretta ha concluso Omini.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place