CURIOSIT└

GiuÓn Toti (guvernat¨r del Cambiament): "Tĺel chi el nebbi¨n!"

Pasqua con la caligo, prevista la nebbia come in Val Padana

di Enrico Cirone

mercoledý 31 marzo 2021
Pasqua con la caligo, prevista la nebbia come in Val Padana

GENOVA - Il fenomeno atmosferico dovrebbe arrivare puntuale prima di Pasqua (fonte Arpal) e potrebbe prendere in contropiede i primi automobilisti increduli sperduti nelle nebbie della riviera. Ha dichiarato a Primocanale, alla nostra Tiziana Oberti, il milanese Paolino Carugati: “Uè – ha detto il proprietario del Cayenne intercettato sull’Aurelia per la diretta del mattino.

“Guardi, mi sento come a ca’. Ho la fabbrichetta sulla A7, a Busallasco, e da casello a casello, da Arenzago a Bolzanasco sun passà da Cogologno, e non si vedeva nagott, un’ostia!”. Soddisfattissimo del risultato straordinario ottenuto con l’arrivo della nebbia, il governatore della Liguria, Giuàn Toti, ha dichiarato: “L’è ‘n gran mument per la Regiùn” ha detto “Anzi, l’è un gran… cambiament! E mi sun chi in piassa De Ferrari. El trentun dell’Atm è già passaa. De vintott ghè n'è pu. Me tocca andaa a caa a pee!”.

Raccoglie l’assist del governatùr, l’assessore alla Cultura della Regione Liguria, Ilaria Cavo che ha immediatamente commissionato a Roberto Vecchioni una nuova versione di Luci a San Siro, questa volta: Luci a San Benigno. Non contenta e mai doma, Ilaria ha lanciato immediatamente un concorso d’idee sulla milanesità della nebbia ligure inventando il suggestivo slogan: “Cornigliàn, col coeur in man”.

Finalmente soddisfatti anche i ristoratori genovesi che si sono subito adeguati al nuovo dinamismo milanese proponendo il “Presto alla genovese”, servito nella schiscetta d’asporto firmata da Carlo, Carlìn, Cracco. La ricetta è quella che conosciamo. Pecorino, parmigiano, aglio, pinoli, sale grosso, olio. L’unica insignificante variante è lo zafferano caramellato al posto del basilico.

Nel frattempo Giuàn Toti in attesa del tram in piazza De Ferrari, intercettato sempre da Primocanale, è stato sorpreso a fischiettare: “El purtava i scarp de tennis, el parlava de per lu. El purtava i scarp de tennis, el gh'aveva dü öcc de bun”. “I scarp del tennis? Ma sun mi quel lì!” Ha concluso l’assessore Giacomo Raul Giampedrùn mostrando fiero le sue nuove scarpe sportive e correndo verso la nuova frana che l’aspettava all’altezza dello Gnocchetto, frazione del comune di Ovaderno Dugnano (provincia di Monza Brianza? No. Alessandrate).

(Foto da Instagram @dmseleznov)




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place