SALUTE E MEDICINA

Un aereo dell'Aeronautica è pronto ad alzarsi in volo

Paralizzato in vacanza in Costa Rica, 12enne genovese attende volo umanitario

martedì 12 novembre 2019
Paralizzato in vacanza in Costa Rica, 12enne genovese attende volo umanitario

GENOVA - Era andato in Costa Rica in vacanza, con i genitori e il fratellino. Ma durante un bagno nel mare di fronte alla spiaggia di La Mina è stato punto sul collo da una manta ed è rimasto paralizzato dal tronco in giù. Per un ragazzino dodicenne residente a Genova, quello che doveva essere un momento di svago si è trasformato, lo scorso 20 ottobre, in una vera e propria tragedia. Immediatamente ricoverato all'ospedale pediatrico di San Jose', è ancora in attesa di ottenere tutte le autorizzazioni necessarie al trasferimento in Italia.

I familiari, da oltre tre settimane in Costa Rica al fianco del ragazzo, hanno preso contatto con l'Unità dipartimentale di Chirurgia vertebrale dell'ospedale Maggiore di Bologna, specializzata in questo tipo di traumi e pronta ad accogliere il minorenne che dovrà effettuare anche un lunghissimo ciclo di fisioterapia, con la speranza di poter riacquistare l'uso delle gambe. Per il ritorno in Italia, però, è necessaria l'autorizzazione al volo umanitario perchè il giovane deve viaggiare in posizione orizzontale.

Ottenuti tutti i permessi, nel giro di 48 ore un aereo dell'Aeronautica militare è pronto ad alzarsi in volo. Per accelerare le operazioni, oltre all'ambasciata d'Italia in Costa Rica, sono stati attivati anche alcuni politici liguri, il ministero degli Esteri e la presidenza del Consiglio dei ministri. Nelle prossime ore dovrebbe anche partire una lettera informale del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, al premier Giuseppe Conte.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place