CRONACA

Il Pontefice a colloquio con una delegazione del consiglio regionale

Papa Francesco incontra i 'Campioni del cuore' della Liguria

mercoledý 11 settembre 2019

L'assessore allo Sport di Regione Liguria, Ilaria Cavo, ha accompagnato in Vaticano la delegazione dei 'Campioni del cuore', la squadra ligure formata da consiglieri regionali, amministratori locali e sacerdoti impegnata sul fronte della beneficenza e della solidarietÓ.


GENOVA - Una delegazione del Consiglio regionale della Liguria, accompagnata dal presidente Alessandro Piana, ha incontrato questa mattina nella Città del Vaticano il sommo pontefice, Papa Francesco.

Papa Bergoglio ha voluto conoscere i protagonisti dell’iniziativa benefica realizzata dalla squadra calcistica i “Campioni del cuore”, che ha giocato una partita amichevole contro la Nazionale vaticana. Al termine della gara è stato consegnato all’elemosiniere apostolico, il cardinale Konrad Krajewski, un contributo per finanziare i progetti di carità avviati da papa Francesco in Italia e nel mondo.

Nell’incontro, che si è svolto in un cortile riservato vicino agli appartamenti privati del Pontefice, Papa Francesco ha richiamato l’importanza dello sport come disciplina che deve essere ispirata dai valori più alti dell’uomo e non da interessi economici e ha voluto conoscere nei dettagli i progressi della ricostruzione del Ponte Morandi. Hanno fatto parte della delegazione ligure, che si è cimentata anche nella partita di ieri sera, i consiglieri Andrea Costa, Giovanni Lunardon, Vittorio Mazza, Andrea Melis, Claudio Muzio e Gabriele Pisani. Era presente, in rappresentanza della giunta, l’assessore allo sport Ilaria Cavo.

"Dopo aver stretto la mano ed essersi intrattenuto con ognuno di noi – ha detto l’assessore Cavo - il Santo Padre ha voluto espressamente dare un consiglio generale, parlando a tutti noi riuniti in semicerchio: di avere amore per la bellezza dello sport, di non perdere l'amatorialita' dello sport, perché lo sport, quando perde l'amatorialita', diventa sporco. Ci ha esortato a lasciare che sia un gioco libero. Un messaggio importante, che diventa un impegno per tutti noi, ciascuno nel proprio ruolo, di sostegno allo sport e ai suoi valori di solidarietà; un messaggio che è al tempo stesso il riconoscimento per l'attività della squadra dei "Campioni del cuore" che quest'anno è scesa in campo per raccogliere beneficenza per le vittime di ponte Morandi e per i bisognosi. Il Santo Padre, infatti, ci ha ringraziato per la nostra testimonianza: un grazie che deve andare soprattutto a tutti i giocatori (consiglieri regionali, amministratori, sacerdoti) che anche ieri sera sono scesi in campo, a sfidare la nazionale del Vaticano, consegnando fondi per la carità. In riferimento a Ponte Morandi, ho avuto modo di ringraziare il Santo Padre per le parole di speranza spese per Genova alla vigilia della commemorazione del 14 agosto, ed è stato bello ed emozionante sentire la sua stretta forte, la sua vicinanza alla nostra terra, insieme all'esortazione ad andare avanti".

"E’ stato un onore per tutti noi – dichiara il presidente Piana – incontrare Papa Francesco e poter offrire un contributo per i progetti di carità che ha avviato a favore delle popolazioni più povere del mondo. Il Pontefice, nel lungo colloquio che ci ha voluto riservare, ha dimostrato una approfondita conoscenza della Liguria e delle sue problematiche e ha ribadito la sua vicinanza alla nostra comunità colpita un anno fa dal crollo del Ponte Morandi. Questa giornata resterà per noi memorabile e ringraziamo il consigliere Vittorio Mazza per avere organizzato in modo impeccabile questo evento".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place