CRONACA

Tutte le informazioni per giovedì 26 marzo e i giorni seguenti

Pagamento anticipato pensioni in posta e banca, obiettivo: evitare assembramenti

mercoledì 25 marzo 2020
Pagamento anticipato pensioni in posta e banca, obiettivo: evitare assembramenti

GENOVA - L'obiettivo numero uno è evitare assembramenti. Per questo dal governo è arrivato l'annuncio che le pensioni verranno pagate in anticipo e in gironi scaglionati a seconda del cognome. Per i pensionati che non hanno l'accredito sul conto corrente l'assegno sarà pagato in anticipo fino a giugno. Una decisione presa dal ministro del Lavoro Nunzia Catalfo proprio per cercare di tutelare i tanti anziani del Paese. In Liguria i pensionati sono oltre 500 mila.

Poste ha precisato che le pensioni del mese di aprile verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un libretto di risparmio, di un conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 Atm Postamat, senza bisogno di andare presso uno sportello.

Il pagamento ai pensionati che non hanno il conto corrente e la ritirano allo sportello potrà avvenire anche in un ufficio postale diverso da quello abituale. Lo fa sapere l'Inps con un messaggio spiegando che la decisione è dovuta al fatto che alcuni uffici postali sono stati chiusi. Potranno chiedere il pagamento in uno sportello diverso da quello abituale anche i titolari di reddito di cittadinanza. Mentre per quanto riguarda chi si fa versare la pensione in banca le date sono quelle classiche e non c'è nessun anticipo

DATE PER RITIRARE LA PENSIONE  - Per chi vuole ritirare la pensione andando allo sportello con l'operatore Poste ha previsto uno scaglionamento preciso con turnazione su base alfabetica:

- i cognomi dalla A alla B giovedì 26 marzo;

- i cognomi dalla C alla D venerdì 27 marzo;

- i cognomi dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo;

- i cognomi dalla L alla O lunedì 30 marzo;

- i cognomi dalla P alla R martedì 31 marzo;

- i cognomi dalla S alla Z mercoledì 1 aprile.

Il calendario del pagamento pensioni Inps per i mesi di aprile, maggio e giugno:

- Pensione del mese di aprile 2020: anticipato dal giorno 26 al 31 marzo.

- Pensione del mese di maggio 2020: anticipato dal 27 al 30 aprile.

- Pensione del mese di giugno 2020: anticipato dal 26 al 30 maggio.

RITIRO DELLA PENSIONE IN BANCA - Un appello ai pensionati a non recarsi in banca a prendere la pensione arriva dall'Associazione bancaria italiana (Abi) in prossimità dell'accredito sui conti correnti delle pensioni, dopo aver siglato proprio un accordo con i sindacati per il contenimento dell'accesso in filiale solo su appuntamento. L'Abi sollecita i pensionati a utilizzare canali che non richiedono presenza fisica e bancomat all'esterno delle filiali per evitare rischi di contagio. Per eventuali inderogabili esigenze che richiedessero l'ausilio della filiale, meglio fissare un appuntamento, come previsto dal Protocollo: una misura condivisa per tutelare la salute delle persone e continuare a svolgere l'attività a sostegno di famiglie e imprese in condizioni di sicurezza. Abi segnala la piena disponibilità delle banche allo scaglionamento temporale dell’accredito delle pensioni e si è attivata con le competenti autorità.

CONTROLLI DELLA POLIZIA LOCALE A GENOVA - Fino al Primo aprile la polizia locale presidierà a partire dalle 7 gli uffici postali nel comune di Genova dove sarà possibile ritirare le pensioni. La Municipale assicurerà che siano rispettate le regole diramate dal Governo per prevenire il diffondersi del Covid 19. Tutti i Distretti territoriali sono stati allertati per monitorare la situazione e scongiurare il formarsi di assembramenti soprattutto da parte di una fascia di popolazione particolarmente esposta al rischio epidemiologico.

"L'amministrazione comunale è impegnata per garantire la tutela della salute pubblica e la sicurezza in questo momenti di grave difficoltà per la collettività. Domani, nel giorno in cui Poste Italiane mette in pagamento le pensioni, sarà consentito il monitoraggio davanti agli uffici postali, sempre per garantire il rispetto delle norme di sicurezza sanitaria e per evitare che qualcuno approfitti della situazione per mettere in atto raggiri, furti o rapine ai danni degli anziani", ha detto l'assessore alla Sicurezza del Comune di Genova, Stefano Garassino.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place