SALUTE E MEDICINA

Necessario avviare le pratiche per la nuova gara di appalto

Ospedale Felettino della Spezia, la Regione revoca il contratto a Pessina

mercoledì 06 novembre 2019



LA SPEZIA - Non sarà Pessina a costruire l’ospedale Felettino. Dopo l’ultimatum alla società dato quindici giorni fa dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e la replica da parte della ditta costruttrice con una nota e foto in relazione all’avanzamento dei lavori, arriva la decisione della revoca del contratto di appalto.

L'opera doveva essere completata nell'autunno del 2020, ma al momento risultano realizzati solo il 4,4% dei lavori. Pessina, unica realtà ad avere partecipato alla gara per la costruzione dell’ospedale spezzino da 120 milioni di euro, ha presentato varianti progettuali strutturali che hanno allungato i tempi di realizzazione. L’ultima richiesta di variante è stata respinta da Ire.

Alla luce dei report univoci e convergenti effettuati sul cantiere e sentiti il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l'assessore regionale alla salute Sonia Viale e il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, IRE, società in house di Regione Liguria, ha provveduto alla revoca del contratto di appalto alla società Pessina Costruzioni. L'appalto era stato affidato nel 2015 dall'ex Giunta Burlando, ma in questi quattro anni di cantiere i lavori sono stati compiuti solo per il 5%, mentre dovevano già essere oltre il 50%. 

Contestualmente è stato dato mandato a Asl 5 e Alisa, in collaborazione con Ire di avviare, senza indugio, tutte le pratiche necessarie alla nuova gara di appalto, in quanto Pessina era l'unico partecipante, per la realizzazione dell'ospedale stesso che resta prioritario nei programmi di Regione Liguria.

Nelle more dei tempi per la costruzione del nuovo ospedale la Giunta regionale, attraverso il presidente Giovanni Toti e l'assessore alla salute Sonia Viale, ha dato mandato alla Asl 5 di attivarsi per la messa in sicurezza del cantiere e in collaborazione con Alisa per garantire la massima qualità e fruibilità dei servizi socio-sanitari della Asl spezzina. Regione Liguria si riserva di tutelare i diritti della Pubblica Amministrazione nelle sedi opportune.

"Entro la primavera prossima pensiamo di fare la nuova gara per riaffidare la costruzione dell'ospedale Felettino della Spezia". E' l'obiettivo indicato dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti oggi pomeriggio a Genova dopo l'annuncio della revoca del contratto a Pessina Costruzioni per l'edificazione del nuovo ospedale. La Regione ha dato mandato all'Asl 5 e ad Alisa in collaborazione con la società in house Ire di avviare tutte le pratiche necessarie alla nuova gara d'appalto in quanto Pessina era stato l'unica azienda partecipante. Quindi non c'è una graduatoria da scalare.

L'assessore regionale alla Sanità Sonia Viale ha dato mandato alla Asl5 di attivarsi per la messa in sicurezza del cantiere e in collaborazione con Alisa per garantire la massima qualità e fruibilità dei servizi socio-sanitari dell'Asl5 spezzina. Secondo IRE e Regione Liguria il cantiere avrebbe dovuto occupare 300-350 lavoratori, non i 15 impiegati fino a oggi da Pessina Costruzioni. "Un cantiere che non è mai effettivamente partito", lo definisce Toti. "Ci riserviamo di agire in tutte le sedi a tutela della pubblica amministrazione", aggiunge Toti.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place