METEO

Mandate le vostre foto su WhatsApp al 347 6766291 e su web@primocanale.it

Neve, allerta rossa nel Ponente. Arancione nel resto della Liguria

mercoledý 28 febbraio 2018



GENOVA - Allerta per neve rossa sul ponente, arancione sul resto della regione . Scuole chiuse quasi ovunque, anche a Genova. E da giovedì sera sarà allarme gelicidio.  Questa la situazione in Liguria dove è diventato effettivo, appunto, il massimo grado di allerta nel Ponente della regione. Situazione più tranquilla nel resto della Liguria, dove l'allerta è arancione.

L'arrivo di una perturbazione porterà neve abbondante prima sul Ponente e poi su tutto il resto dela regione. Da domani in intensificazione anche i venti da Nord con raffiche che potranno raggiungere i 90-100 km/h. Giovedì 1 marzo scuole chiuse in tutti i comuni compresi nella fascia che va da Ventimiglia a Noli.

LA LISTA DEI COMUNI CHE CHIUDONO LE SCUOLE

Questa l'allerta nel dettaglio:

Zona A: Ventimiglia-Noli (costa):  - ROSSA fino alle 12.00, poi ARANCIONE fino alle 18, poi GIALLA fino alle 23.59.

ZONA A (interno):

- ARANCIONE fino alle 18, poi GIALLA fino alle 23.59.

ZONA B:Spotorno-Camogli (interno e costa):

- ARANCIONE fino alle 23.59.

ZONA C: da Portofino fino alla Toscana (interno e costa):

- ARANCIONE fino alle 18, poi GIALLA fino alle 23.59.

ZONA D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida: 

- ARANCIONE fino alle 23.59.

ZONA E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia

- ARANCIONE fino alle 23.59.

Un’ondata di freddo che porterà almeno 10 cm di neve quasi ovunque sulla costa e fino a 30 cm nell’entroterra, con abbondanti precipitazioni. "Per Genova sarà una giornata 'bianca' - ha spiegato il sindaco Bucci - si prevedono 3-10 centimietri di neve sul mare, sulle colline di più. Per venerdì il gelicidio potrebbero creare una situazione difficile per la città". 

La Regione Liguria ha lanciato un appello a tutte le aziende fornitrici, affinché facciano tutti gli sforzi possibili per garantire la continuità di servizio e la praticabilità delle strade, anche in conseguenza dell’arrivo del gelicidio, soprattutto nella notte tra oggi e domani.

“La macchina della Protezione civile è in moto – ha detto il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti – Chiediamo a tutte le società: da Trenitalia a RFI, fino a ENEL e Autostrade di attivarsi per gestire al meglio la situazione, facendo in modo di limitare il più possibile i disagi per i cittadini. Fin da ora ringraziamo tutti i volontari e tutti coloro che lavoreranno nella Sala della Protezione civile regionale che sarà aperta fino alla fine dell’allerta”.

LE PREVISIONI IN DETTAGLIO

Elisabetta Trovatore del centro meteo ARPAL ha ribadito che “la nuova situazione meteo è frutto di un cuscinetto di aria fredda sulla regione che determinerà l’arrivo di una nuova perturbazione di origine atlantica e che porterà umidità tanto da produrre precipitazioni più diffuse e intense a carattere nevoso e allo stesso tempo un riscaldamento dell’atmosfera in quota”.

Già da mercoledì sera nell’Imperiese neve copiosa e, a partire dalla mezzanotte, in tutta la regione. Dalla mezzanotte fino a mezzogiorno di oggi prevista neve fino a 10 centimetri, anche lungo la costa e fino a 30 centimetri nelle zone interne.

GLI AGGIORNAMENTI

02.10 Nevica quasi in tutto il territorio ligure, ma non è segnalata nessuna situazione di particolare disagio

01.20 Intensa nevicata a Badalucco in provincia di Imperia

01.00 Neve che scende debole nel Levante ligure. Nessun problema di tipo logistico

00.15 Comincia a nevischiare anche nel centro di Genova

00.00 Allerta rossa per neve nel Ponente ligure, arancione sul resto della regione

23.45 Toti a Primocanale: "Situazione sotto controllo, domani mattina nuovi aggiornamenti

23.35 Neve più intensa nella zona di San Quirico, in Val Polcevera

23.15  Fiocchi sulla costa imperiese e savonese fino al confine con la provincia di Savona

23.00 Nevica sulle alture di Genova e anche alla Spezia

20.30 - Tornano i fiocchi nel ponente. Ricomincia a nevicare lungo la costa  

18.00 - l'Asl 3 genovese "a seguito dell'allerta nivologica arancione emanata dalla Protezione Civile, chiuse le sedi di piazza Malerba a Busalla e Borgo Fornari (Ronco Scrivia). Di intesa con i Sindaci dei Comuni di Busalla e Ronco Scrivia, in rapporto alla possibilità di gelate e nevicate nella zona vengono chiuse a scopo precauzionale nella giornata di giovedì 1° marzo 2018 le seguenti sedi del Distretto 10 Valpolcevera e Valle Scrivia: Busalla: piazza Malerba 8, Borgo Fornari (Comune di Ronco Scrivia): Poliambulatorio di Via Trento e Trieste 130.

13.00 - "Domani sono attesi dai 3 ai 10 centimentri di neve sui territori comunali di Genova. stiamo valutando se chiudere scuole, parchi e mercati" così il sindaco di Genova Marco Bucci

 

12.50 - Scuole chiuse domani alla Spezia, Savona e Sanremo, Varazze, Loano, Toirano, Boissano, Davagna, Lumarzo, San Bartolomeo al Mare

12.00 - "Per la prima volta abbiamo messo a disposizione dei privati sacche di sale per mettere in sicurezza le diverse aree. A chi serve basta recarsi in piazza Manzoni", così il presidente Bassa val Bisagno Ferrante.

11.30 - Il presidente del Municipio Levante Carleo fa il punto sulla situazione: "Qui è tutto tranquillo, le strade sono sgombre dalla neve, qualche problema sopra Apparizione, ma legato più al ghiaccio che alla neve. Sulle strade la competenza è di Amiu. Nelle strade private invece la competenza è dei singoli condomini.

11.00 - "La Liguria è divisa in due, la parte centrale e quella di ponente è interessata da una forte nuvolosità mentre a levante registriamo le prime schiarite. In costa le temperature sono salite tutte sopra lo zero. Ancora qualche fiocco nel ponente genovese. Nelle prossime ore ci potrà essere ancora qualche lieve imbancata. Poi in serata l'arrivo di una peturbazione atlantica potrà portare altra neve. Ancora da valutare in che misura e in quali zona della regione" questo l'aggiornamento meteo dell'Arpal.

10.30 - "I Mezzi Atp non sono dotati di gomme da neve. Questo è grave da parte dell'azienda. Siamo dovuti intervenire più volte oggi per spargere il sale in più punti perchè le corriere non hanno le gomme adatte. Comunque non hanno avuto problemi e il servizio è regolare", così il sindaco di Sori Paolo Pezzana denuncia i problemi legati all'organizzazione per quanto riguarda il trasporto extraurbano genovese.

10.00 - "Alcune criticità ci sono state segnalate a San Desiderio e in generale nelle alture. Ci stiamo già muovendo per intervenire e spargere ulteriore sale - precisa Sergio Gambino, consigliere comunale di Genova dele delegato alla protezione civile -. Nelle strade secondarie ci stiamo muovendo in base alle criticità che emergono di volta in volta".

9.30 - "Nella notte venti umidi e secchi si sono scontrati, questa convergenza ha permesso il verificarsi di leggeri fenomeni nevosi con accumuli a tratti di pochi centimetri - precisano dall'Arpal -. Nelle prossime ore dovrebbero verificarsi precipitazioni intermittenti sul centro-ponente della regione: tra savonese e imperiese. Nel tardo pomeriggio invece arriverà una nuova perturbazione con aria atlantica che a contatto con queste temperature porterà nuove nevicate. Prima si concentrerà sull'estremo ponente per poi risalire verso il levante".

9.00 - Intorno alle 8 segnalato qualche ritardo sulla linea ferroviaria che collega il Levante della regione a Genova. Poi la situazione è rientrata alla normalità.

8.30 - A Bogliasco il sindaco ha deciso di chiudere le scuole per la giornata di oggi. A Santa Margherita Ligure il primo cittadino Paolo Donadoni ha firmato l'ordinanza che autorizza l'accensione dei caloriferi per 16 ore giornaliere fino a domenica 4 marzo.

LE PREVISIONI

MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO:

Possibili spolverate nevose sulla costa di AB, nevicate deboli su interno di AB e su D. In serata peggioramento ad iniziare dal Ponente con nevicate deboli sulla costa di A e fino a moderate nel relativo interno. Progressiva estensione dei fenomeni nevosi nel corso della notte al resto della regione.

Venti settentrionali in intensificazione dal pomeriggio, fino a burrasca in serata su A, forti su BD. Condizioni di elevato disagio per freddo.

GIOVEDÌ 1 MARZO:

Dalle prime ore della notte nevicate diffuse, anche a carattere di rovescio, con intensità debole sulla costa di BC, moderata su quella di A, tra moderata e forte nell'interno. Su A e C è previsto un rialzo dello zero termico nel corso del pomeriggio ad iniziare dagli estremi, che potrà dar luogo a locali fenomeni di gelicidio nelle valli interne. Venti settentrionali di burrasca su CDE, di burrasca forte su AB con raffiche fino a 90-100 km/h. Mare localmente agitato su A. Condizioni di elevato disagio per freddo.

VENERDÌ 2 MARZO:

Fino alle prime ore del mattino ancora possibili spolverate nevose sulla costa di B e sulla parte orientale della costa di A. Deboli nevicate negli interni di AC, moderate in quelli di B e su DE, con quota neve in progressivo rialzo. Possibili fenomeni di gelicidio, specie nelle valli interne. Venti forti da Nord, Nord-Ovest su ABD. Disagio moderato per freddo.

Galleria fotografica




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place