SPORT

Quanti rimpianti per una occasionissima di Pinamonti neutralizzata da Koulibaly

Napoli-Genoa 0-0, punto preziosissimo al San Paolo, Thiago Motta respira

sabato 09 novembre 2019
Napoli-Genoa 0-0, punto preziosissimo al San Paolo, Thiago Motta respira

GENOVA - Il Genoa ottiene un grande pareggio al San Paolo. Finisce 0-0 con i rossoblù che hanno sfiorato anche il successo con due occasioni di Pandev (girata fuori misura da ottima posizione) e Pinamonti (salvataggio sulla linea di Koulibaly). Due interventi del VAR nelle opposte aree senza rilievi, nel finale Radu salva su Elmas ma il Genoa porta via un risultato importantissimo da Napoli e va alla sosta tirando il fiato. Ora due settinane per preparare la partita con la Spal.

BRIVIDO - Il Genoa parte intimidito e al primo minuto di gioco Lozano in fuorigioco vanifica la prodezza di Insigne,andato a segno in un'azione propiziata da un disimpegno sbagliato di Romero.

REPLICA - La replica è affidata a Pandev, che prova un cross al 5', ma Ospina fa buona guardia. Dopo l'avvio fiammeggiante il Genoa controlla senza lasciarsi intimidire. Al 15' Maksimovic costringe Radu a una prodezza. Subito dopo Schone viene ammonito per una trattenuta su Mertens.

GIALLO - Il primo quarto di gara va via senza troppi pericoli, con il Napoli che prova a forzare la guardia attenta del Genoa che non si scopre troppo, cercando di pungere in contropiede. Al 26' Calvarese grazia Hysai per un fallo da tergo su Pandev che avrebbe meritato il cartellino giallo. Il Napoli preme in maniera disordinata, il Genoa si difende con ordine senza però riuscire a portare pericoli veri alla porta di Ospina, che sostituisce Meret.

CHANCE - Al 32'grossa opportunità per il Genoa, con una bella fuga di Agudelo sulla sinistra: il colombiano serve al centro Pandev che prova la girata al volo con esiti disastrosi, il pallone finisce altissimo. Silent check al 37' per un contatto Pajac-Callejon, ma le immagini dimostrano che il giocatore croato colpisce il pallone.

GRINTA - Respira il Genoa al 40', con Pinamonti che costringe Maksimovic al fallo guadagnando una punizione. E' un buon momento per i rossoblù che tolgono sicurezza agli azzurri, chiudendo la frazione in avanti. I difensori cercano sempre Radu in disimpegno, obbligando il portiere a giocare molto con i piedi, senza peraltro seminare apprensione tra i compagni. Quasi allo scadere una sortita offensiva di Zapata porta Ankersen in area ma il difensore perde l'attimo. La frazione si conclude sul risultato senza reti.

RIPRESA - In avvio del secondo tempo, azione in velocità Agudelo-Pinamonti-Pandev, col tiro del macedone che dà l'illusione del gol. Ancora Genoa al 49': cross di Agudelo, colpo di testa di Pinamonti di poco a lato. Subito dopo è Radu a deviare una conclusione insidiosa di Mertens dalla media distanza.

OPPORTUNITA' - Grande opportunità per Pinamonti al 53': il giovane attaccante si gira nello stretto e viene murato da Hysaj. Ancora il numero 99 prova poco dopo dalla distanza ma Ospina fa buona guardia. Il Napoli non riesce a impensierire più di tanto un Genoa che rialza la testa e cerca con insistenza il fronte offensivo.

VAR - Punizione di Mertens e sospetto tocco di mano di Lerager, ma l'esame video esclude il fallo richiesto a gran voce dagli azzurri. Subito dopo uno stanco Callejon cede il posto a Llorente.

CLAMOROSO - Su cross di Agudelo, al 60' Pinamonti a colpo sicuro trova la ribattuta di Koulibaly sulla linea. Sarebbe stato il gol di un meritato vantaggio, occasione che fa tremare il San Paolo. Il Genoa comunque insiste in attacco senza paura.

FATICA - Brivido per il Genoa al 69' per un tiro dalla distanza proprio di Elmas, deviato da un difensore ma neutralizzato con bravura da Radu. Le giocate si fanno meno lineari e più confusionarie, ma il Genoa rischia poco e anzi mette apprensione agli azzurri. Fabian Ruiz al 74' prova dalla distanza ma la sua conclusione è parata senza difficoltà da Radu.

GRINTA - Ci vuole grinta e il Genoa non si fa pregare. Al 76' silent check per un presunto mani di Maksimovic su tiro di Cassata: anche in questo caso Calvarese fa proseguire. A 10' dalla fine Pandev, esausto dopo una grande prestazione, cede il posto al giovanissimo Cleonise, olandese classe 2001, che si fa subito ammonire. All'81' Pajac spreca una buona azione con un tiraccio fuori misura.

FINALE - nel finale grande parata di Radu che all'86' si oppone al colpo di testa di Elmas. Gli ulltimi minuti sono incandescenti, il Napoli tenta il tutto per tutto ma si espone ai rilanci rossoblù. Le mischie si susseguono, Calvarese concede cinque minuti di recupero, il Genoa prova a rallentare le operazioni e a colpire in contropiede. Al 93' i rossoblù si procurano una punizione senza esiti, neutralizzano il contropiede napoletano, arrivano in fondo con grande orgoglio.

THIAGO MOTTA - "Non so se sia stata la nostra migliore partita ma sono contentissimo dello spirito della squadra. Da quando sono arrivato sto cercando di fare capire a loro che questa è la strada giusta, stasera abbiamo fatto un buon lavoro. Stiamo crescendo di partita in partita. Abbiamo controllato il gioco e potevamo fare anche gol. Abbiamo sempre l'idea di vincere ma contro una squadra come il Napoli penso che ai miei ragazzi vadano fatti i complimenti per quello che hanno fatto. Non c'è bisogno che parli di Goran, tutti sanno il giocatore che è stato e che continua ad essere. Ha fatto un'altra grande partita. Kevin è un ragazzo giovane, deve capire quando è il momento di giocare con i compagni e quando tentare la giocata. Sono contento di entrambi anche per il sacrificio che hanno dimostrato, anche grazie a loro siamo stati molto compatti".

NAPOLI 0

GENOA 0

NAPOLI (4-4-2) Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (84' Luperto) Callejon (60' Llorente),  Fabian Ruiz, Insigne (66' )Elmas, Zielinski; Lozano, Mertens. All. Carlo Ancelotti

GENOA (4-3-3) Radu; Pajac, Romero, Zapata, Ankersen; Cassata (88' Radovanovic), Schone; Lerager Pandev (80' Cleonise) Agudelo (94' Ghiglione); Pinamonti. All. Thiago Motta

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

AMMONITI: Schone, Cassata, Cleonise, Lerager


Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place