SALUTE E MEDICINA

"Ecco chi si deve assumere le responsabilitÓ: il ministro Speranza, l'Aifa e il CTS"

Morte di Camilla, Bassetti: "Fare ogni sforzo per capire cosa Ŕ successo"

di T.O.

venerdý 11 giugno 2021



GENOVA - "Dobbiamo fare ogni sforzo per capire esattamente cosa è successo: non è corretto dire che Camilla è morta per il vaccino ma dobbiamo dire che è morta dopo la vaccinazione", così il professor Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive del San Martino di Genova a Primocanale nel giorno in cui si cerca di capire quali siano le cause e le concause della morte della diciottenne colpita da trombosi che aveva fatto la prima dose di AstraZeneca lo scorso 25 maggio. 

"Dobbiamo capire cosa è successo contemporaneamente alla vaccinazione e questo compete alla magistratura, alla farmacovigilanza dell'Aifa. Tutti insieme si andrà a stabilire spero rapidamente se c'è un nesso diretto tra la vaccinazione e la trombosi e il decesso oppure se ci sono stati altri farmaci che eventualmente sono intevenuti. Lo dobbiamo a Camilla e a tutte le persone che si stanno vaccinando", continua Bassetti.

Sulle responsabilità Bassetti è molto chiaro: "Mi sono stufato di fare da parafulmine per gente che non vuole decidere non ho nessun ruolo a livello vaccinale né a livello nazionale né a livello locale, altri si devono assumere le loro responsabilità cioè chi in Italia prende le decisioni: il ministro (Speranza, ndr), l'Aifa e il CTS.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place