METEO

Una nuova perturbazione provoca l’aumento dell’instabilità da Ponente

Maltempo in Liguria, torna l'allerta meteo su tutta la regione: Primocanale in diretta

giovedì 07 novembre 2019
Maltempo in Liguria, torna l'allerta meteo su tutta la regione: Primocanale in diretta

GENOVA - Ancora pioggia, vento e mare agitato protagonisti in Liguria. Continua infatti la fase fortemente instabile sulla regione. Rovesci e temporali interessano la regione a partire da Ponente mentre assumeranno carattere di persistenza sul centro-Levante.

Arpal ha emanato l’allerta meteo per piogge e temporali con queste modalità: Ponente (Zone A e D, bacini piccoli e medi) allerta gialla dalle 16 di giovedì 7 novembre alle 8 di venerdì 8 novembre; centro e Levante (Zone B, C, E, bacini piccoli e medi) allerta gialla dalle 16 di giovedì 7 novembre, poi arancione dalle 18 alle 8 di venerdì 8 novembre, poi di nuovo gialla fino alle 15. Sui bacini grandi di C ed E allerta gialla dalle 16 di giovedì alle 15 di venerdì.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di venerdì 8 novembre, allerta arancione anche su settori di Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Provincia Autonoma di Bolzano e Sardegna. Valutata, inoltre, allerta gialla su Lazio, Umbria, Friuli Venezia Giulia e su settori di Lombardia, Abruzzo, Molise, Piemonte, Puglia, Campania e sui territori restanti di Emilia Romagna, Veneto, Liguria, Toscana, Sardegna e Trentino Alto Adige.

Alla luce del peggioramento delle condizioni climatiche, il sindaco di Imperia Claudio Scajola ha firmato l'ordinanza con cui autorizza l'accensione anticipata degli impianti termici già a partire da venerdì 8 novembre, negli edifici pubblici e privati, fino a un massimo di 5 ore al giorno, liberamente articolabili nell'arco della giornata. A partire dal 15 novembre fino al 31 marzo, il numero massimo di ore giornaliere salirà a 10.

A Genova è stato istituito il presidio territoriale, il controllo e il monitoraggio dei rivi comunali con 20 pattuglie della Polizia municipale e otto squadre dei volontari di Protezione civile. Chiusi gli ascensori e i due accesi da via Canevari della stazione metro di Brignole, così come gli ascensori da piazza Raggi a corso Montegrappa, quelli del sottopasso della stazione ferroviaria di Sestri Ponente e quello di Quezzi. Tutti i possessori di tagliandi Blu Area A, B, C, R e T, esclusivamente nei casi in cui tali zone siano state opzionate come prima scelta, hanno diritto a parcheggiare gratuitamente in tutte le zone Blu Area, a partire da tre ore prima della decorrenza dell'allerta e fino alle 12 del giorno successivo alla cessata allerta.

L’instabilità ha provocato fenomeni temporaleschi con grandine che hanno interessato il settore centrale della regione e in particolare il Ponente genovese, la Val Polcevera, la Valle Scrivia, raggiungendo poi la Val Bisagno. La cumulata massima si registra a Santuario del Monte Gazzo con 54.2 millimetri (27.4 cumulata oraria massima, 12.2 in 15 minuti), seguita da Pontedecimo con 36.8, Pegli con 35.6, Bolzaneto con 35.2 mentre, a Fiumara, un rovescio ha cumulato 7.4 millimetri in 5 minuti. Inoltre, intorno alle 10, una serie di trombe marine si sono formate davanti alla costa genovese.

Sulla Liguria una perturbazione favorisce l’aumento dell’instabilità. Possibili rovesci e temporali forti e organizzati a Ponente mentre sul centro Levante i fenomeni potranno avere il carattere della persistenza. Da segnalare il rinforzo dei venti e, dal pomeriggio di venerdì, l’aumento del mare con moto ondoso fino ad agitato. Le precipitazioni più intense si potranno verificare fino al primo mattino di venerdì con condizioni di instabilità soprattutto sul centro e Levante.

Per quanto riguarda le temperature, la scorsa notte, in alcune stazioni dell'interno della regione si siano registrati valori sottozero: -1.0 a Poggio Fearza (Imperia), -0.8 a Cabanne (Genova), -0.1 a Pratomollo (Genova). Nel savonese minima di 1.1 a Montenotte Inferiore, nello spezzino di 1.9 a Cembrano. Nelle stazioni di riferimento delle città capoluogo di provincia queste le minime: Genova Centro Funzionale 10.0, Savona Istituto Nautico 9.7, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 10.3, La Spezia 7.3.

STRADA CHIUSA NEL SAVONESE - Smottamento ad Alassio, lungo la SP 18 al km 3+400 per Moglio. Le recenti precipitazioni piovose hanno causato un movimento franoso sulla strada, che è stata chiusa in entrambe le direzioni per permettere la messa in sicurezza della zona. La conferma arriva dalla consigliere provinciale Luana Isella: "Attenzione - il messaggio postato su Facebook - Chiusa per questa notte la strada SP 18 al km 3+400 per Moglio a causa di un movimento franoso".

SCUOLE APERTE E CHIUSE - A Savona, Vado e Bergeggi le scuole saranno aperte dalle 9. Scuole chiuse del tutto invece a Borzonasca e Mezzanego. Scuole aperte a Genova. Il Coc tornerà a riunirsi alle 5.30 e, se venissero ravvisate particolari criticità, potrà decidere la chiusura di alcuni plessi in determinate aree della città. In tal caso, la comunicazione verrà tempestivamente garantita dal sito internet istituzionale, dai profili social e dal canale Telegram e dagli sms della Protezione civile. Il Comune invita, dunque, tutte le famiglie a tenersi debitamente informate.

TRASPORTI AMT GENOVA - La metropolitana sarà in servizio sull’intera tratta Brin-Brignole; resteranno chiusi fino a cessata allerta arancione i due accessi della stazione metro di Brignole di via Canevari, gli ascensori all’interno della stazione metro zona Canevari e gli ascensori da piazza Raggi a corso Montegrappa. La stazione metro di Brignole sarà accessibile da piazza Raggi (Borgo Incrociati) e da piazza Verdi dai normali accessi; l’ascensore di Quezzi resterà chiuso fino a cessata allerta arancione; gli ascensori del sottopasso della stazione ferroviaria di Sestri Ponente, in via Puccini, resteranno chiusi fino a cessata allerta arancione.

LE PREVISIONI METEO ARPAL

VENERDI 8 NOVEMBRE - fino al primo mattino ancora alta probabilità di temporali forti e organizzati sul Ponente ed entroterra anche persistenti sul Centro-Levante e valli Scrivia, Trebbia e d’Aveto. Successivamente permangono condizioni di instabilità con possibili temporali forti o organizzati, in particolare sul Centro-Levante. Previste intensità di pioggia moderate con quantitativi significativi sul Centro e nell’entroterra regionale, elevati sul Levante. Venti forti da Sud-Ovest sul Ponente e dalla sera sul Levante con possibili raffiche fino a 50-60 km/h. Dal pomeriggio mare in aumento fino ad agitato lungo la costa da Portofino alla Toscana e localmente da Ventimiglia a Noli.

SABATO 9 NOVEMBRE - la formazione di un minimo depressionario sul Mar di Corsica determina nuove condizioni instabili con precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale che localmente potranno assumere intensità forte sul Levante. 

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

Zona A - Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

Zona B - Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

Zona C - Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

Zona D - Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

Zona E - Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia        

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place