CURIOSITÀ

Tra musica e solidarietà

La rinascita della Valpolcevera post Ponte Morandi passa anche dal caffè

giovedì 30 maggio 2019
La rinascita della Valpolcevera post Ponte Morandi passa anche dal caffè

GENOVA - In vendita le capsule di caffè a marchio “C'è da fare”, da un’idea di Minuto Caffè e di Occupy Albaro a sostegno della Valpolcevera e della città di Genova.

Con l’acquisto di una confezione di capsule sarà possibile contribuire concretamente al progetto benefico “C’è da fare” per la Valpolcevera, il territorio di Genova in grande difficoltà a seguito del crollo del Ponte Morandi: l’intero ricavato della loro vendita da parte della torrefazione ligure sarà infatti destinato all’esecuzione di opere di riqualificazione territoriale e miglioramento della vivibilità nei quartieri colpiti, in stretta sinergia con il Comune di Genova e Regione Liguria.   Le capsule di caffè "C'è da fare” nascono da un’idea di Minuto Caffè e dell'Associazione Occupy Albaro: traggono infatti il nome dal titolo della canzone scritta e composta come gesto d'amore da Paolo Kessisoglu, celebre comico e musicista genovese, per la sua città.  L’artista ha inciso il brano con alcuni dei più importanti musicisti italiani: Annalisa, Arisa, Malika Ayane, Mario Biondi, Boosta, Luca Carboni, Ivano Fossati, Max Gazzé, Giorgia, Raphael Gualazzi, Izi, J – Ax, Lo Stato Sociale, Fiorella Mannoia, Simona Molinari, Gianni Morandi, Nek, Nitro, Mauro Pagani, Gino Paoli, Massimo Ranieri, Ron, Giuliano Sangiorgi, Joan Thiele, Nina Zilli. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place