SPETTACOLI

Previsto in piazza De Ferrari, trasferito a teatro per il maltempo

La musica dei grandi film al Carlo Felice, concerto in diretta su Primocanale

giovedì 02 giugno 2016

Sarà l’evento clou del 2 giugno genovese, uno spettacolo con musica e video che prenderà possesso di piazza De Ferrari a partire dalle 21.15. Primocanale trasmetterà l'evento in diretta, in tv e in streaming su Primocanale.it


GENOVA - È l’evento clou del 2 giugno genovese, uno spettacolo con musica e video che doveva prendere possesso di piazza De Ferrari a partire dalle 21.15, e invece si trasferisce all'interno del Carlo Felice a causa del maltempo. Sarà comunque una full immersion nelle musiche del celebre Nino Rota, rimasto nei cuori degli italiani per le colonne sonore di film entrati nella storia.

Per chi non potrà assistere a teatro, Primocanale offrirà il concerto in diretta tv sul canale 10 e in streaming su Primocanale.it. Cabiria, La dolce vita, Amarcord, Il Gattopardo faranno da sfondo alle note dell’orchestra del Teatro Carlo Felice, diretta per l’occasione dal maestro Marcello Rota. Omonimo di Nino, professionista ben noto allo staff del Carlo Felice perché fu proprio lui a dirigere nel corso della tournée del teatro genovese in Cina nel settembre 2015.

Arrangiamenti e strumentazioni per orchestra sinfonica sono invece di Fabrizio Francia. Nino Rota è uno dei compositori più prolifici del ‘900, noto soprattutto per aver composto le colonne sonore dei film di Fellini. Tra i video che scorreranno sul mega schermo anche una serie di immagini storiche per ripercorrere gli anni dal 1946 ad oggi, direttamente dagli archivi dell’Istituto Luce e della Fondazione Ansaldo.

"È la storia dell'Italia repubblicana raccontata attraverso il cinema che ha unificato il nostro Paese a partire dal dopoguerra - spiega Maurizio Roi, sovrintendente del Carlo Felice - sarà un'emozione unica suonare all'aperto, in piazza De Ferrari. Le uova di Pasqua è giusto aprirle ogni tanto, il vero interno del teatro è la sua orchestra. È giusto che sia presente nei momenti che fanno la storia comune di una città".

TOTI - "La festa del 2 giugno è molto bella per il nostro Paese, dovremmo farne tesoro anche negli altri giorni dell'anno. Sarebbe bello che facessimo anche noi come i francesi che quando parlano del loro paese lo chiamano Repubblica. In Italia invece quando parliamo di noi parliamo o di Stato o di Paese".

Lo ha detto il presidente della Liguria Giovanni Toti a margine della cerimonia per la festa della Repubblica celebrata stamani nel cortile di Palazzo Doria- Spinola, sede della Prefettura di Genova. Erano presenti tra gli altri il prefetto Fiamma Spena, il presidente emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick, che ha tenuto l'orazione ufficiale, il sindaco Marco Doria, i rappresentanti delle forze dell'ordine e militari.

"Questa sera andrà in scena un bellissimo concerto con l'orchestra del teatro Carlo Felice e gli splendidi filmati che andranno in onda sullo schermo. Su tutto il resto abbiamo polemizzato abbastanza. Oggi è il 2 giugno e io voglio bene a chi la pensa come e a chi non la pensa come me, agli alleati e agli avversari. Il 2 giugno è un momento di riconoscimento di valori comuni". Toti ha commentato così la querelle con il sindaco di Genova Marco Doria a margine della celebrazione per la festa della Repubblica Italiana tenuta stamani in Prefettura. Toti ha poi annunciato che domani sera sempre a De Ferrari ci sarà una iniziativa "che fa parte del programma 'la mia Liguria', che nonostante sia un poco mutilato dalle note vicende andrà avanti. I turisti e i cittadini potranno inviare al sito della regione i loro video che noi troveremo modo di trasmettere da qualche parte. Per inaugurare domani l'iniziativa regaleremo 2500 porzioni di focaccia al formaggio di Recco che è una eccellenza della nostra Liguria e non la butteremo certo via per colpa delle polemiche".

IL PROGRAMMA

In apertura il Tema di Gelsomina da La strada, seguito dalla Suite sinfonica da I vitelloni, risalente al 1953. Quindi Fantasia e canzone da La dolce vita, del 1960, uno dei film più famosi della storia del cinema, seguita da Preludio, canzone e fox-trot da Le notti di Cabiria, vincitore del premio Oscar come migliore film straniero. Si salta al 1973 con Fantasia da Amarcord e Valzer Verdi - Valzer del commiato da Il gattopardo,film-capolavoro del 1963 di Luchino Visconti. Sarà quindi la volta di Preludio danza e canzone d’amore da Romeo e Giulietta da Shakespeare, film firmato da Franco Zeffirelli nel 1968. In chiusura la celeberrima Suite dalla trilogia da Il Padrino (1972) e Il Padrino parte II (1974), regia di Francis Ford Coppola.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place