CRONACA

Per ora sul vaccino c'Ŕ solo una 'raccomandazione per gli Over 60'

La Liguria si stringe attorno ai familiari di Camilla, donati gli organi. Oggi la decisione su Astrazeneca

di a.p.

venerdý 11 giugno 2021
La Liguria si stringe attorno ai familiari di Camilla, donati gli organi. Oggi la decisione su Astrazeneca

GENOVA - Per ora una decisione definitiva su Astrazeneca ancora non c'è. Il Cts nelle prossime ore dovrebbe valutare se e come proseguire le vaccinazioni anti Covid con questo vaccino. E' arrivata solo la conferma di una indicativa "raccomandazione per gli Over 60". Resta aperto il dibattito sulla possibilità di somministrare una dose diversa (cosiddetta 'eterologa') agli under 60 che hanno ricevuto la prima con Astrazeneca e sulla valutazione dei tempi del richiamo.

Il caso della 18enne di Sestri Levante morta in ospedale al San Martino di Genova apre ancora dubbi. La giovane era stata vaccinata lo scorso 25 maggio con Astrazeneca, una decisione volontaria. Poi i malori, quindi la trombosi, il ricovero in ospedale, il come e la morte che ha segnato a lutto la comunità di Sestri Levante e tutta la Liguria. Avviati tutti i protocolli per capire se esista una relazione tra i malori accusati, la morte e la somministrazione del vaccino. Nel frattempo la procura di Genova ha cambiato il fascicolo dell'inchiesta trasformandola in "reato di omicidio colposo". Fatto normale in questi casi. Sul corpo della giovane verrà eseguita l'autopsia.

 I genitori nel frattempo hanno dato il via libera alla donazione degli organi della ragazza. I polmoni andranno a Torino, il cuore a Padova, il fegato all'ospedale Niguarda di Milano e i reni resteranno a Genova.

"Tutta la Liguria si stringe intorno alla famiglia e agli amici della ragazza, alla città di Sestri Levante dove viveva e ai suoi genitori che con grande generosità hanno acconsentito alla donazione degli organi, che salveranno altre 5 vite" scrive in un messaggio il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.

Sui social il ricordo degli amici e dei conoscenti, un mazzo di fiori bianchi è stato appoggiato sullo scooter di Camilla parcheggiato sotto casa e la foto postata sul profilo Facebook di un'amica.  Tra i compagni della pallavolo, il parroco, gli amici dei genitori, i commenti sui social sono tanti. "Di questa follia tu ne hai pagato il conto più pesante" scrive Marco. "Una ragazza amata. Solo lacrime e gratitudine per una famiglia che ha dato senso a una morte insensata, autorizzando la donazione degli organi" scrive Francesco. Monia commossa: "Non riuscivo a crederci, poi ho visto un mazzo di fiori bianchi sul tuo scooter sotto casa...".

Attesa intanto la decisione del Cts su Astrazeneca: "Il vaccino Astrazeneca può dare fenomeni di trombosi associati ad un abbassamento delle piastrine. Proprio per questo c'era stata una raccomandazione per un uso preferenziale sugli over 60 anni. Adesso lo scenario epidemiologico è cambiato, con la vaccinazione siamo in una fase più favorevole e si è aperta una riflessione nel Cts ed un confronto con l'Aifa. Nelle prossime ore ci sarà un parere e nessuno deve dubitare che vengano minimamente sottovalutati segnali di allerta rispetto a profili di sicurezza" ha detto il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli. In Liguria intanto un lotto è stato bloccato per sicurezza dopo che una 34enne savonese ha accusato un malore necessitando il ricovero in ospedale.

L'Aifa (l'Agenzia italiana del farmaco) in un report spiega che per quanto riguarda Astrzeneca "il tasso di segnalazione delle trombosi venose intracraniche e in sede atipica in soggetti vaccinati con Vaxzevria è in linea con quanto osservato a livello europeo (1 caso ogni 100.000 prime dosi somministrate, nessun caso dopo seconda dose), prevalentemente in persone con meno di 60 anni".

Riguardo la distinzione di sesso, il quinto rapporto spiega che "a fronte di una esposizione del 56% delle dosi somministrate nel sesso femminile e del 44% nel sesso maschile, il 74% delle segnalazioni riguarda le donne, con un tasso di segnalazione di 272/100.000 dosi somministrate, e il 25% gli uomini, con un tasso di segnalazione di 116/100.000 dosi somministrate, indipendentemente dalla dose e dal vaccino somministrati". Un andamento osservabile anche negli altri Paesi europei. 



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place