SPORT

Preoccupano le condizioni di Criscito: l'infortunio muscolare sembra serio

Illusioni, errori e rimpianti: il Genoa perde col Milan e Andreazzoli torna in bilico

di Giovanni Porcella

sabato 05 ottobre 2019
Illusioni, errori e rimpianti: il Genoa perde col Milan e Andreazzoli torna in bilico

GENOVA -  Il Genoa perde ancora, vince il Milan per 2-1 al Ferraris e cosi Giampaolo siu salva mentre il, tecnico rossoblu’ Andreazzoli torna in discussione anche se la squadra ha giocato a tratti bene.Paga ingenuità difensive, un arbitraggio discutibile di Mariani e il rigore sbagliato da Schone al 92’ che poteva dare il pareggio. Ora le scelte su Andreazzoli andranno a Preziosi visto che la sua squadra e’ penultima. Da segnalare il grave infortunio a Criscito e l’espulsione di Biraschi e l’ammonizione di Romero che verrà squalificato.

Partita vivace nel primo tempo per merito del Grifone. Andreazzoli schiera la formazione annunciata con Pajac al posto dell’infortunato Barreca. Rientrano rispetto alla gara con la Lazio Pinamonti, Schone e Zapata. Tra i rossoneri c’è Piatek ma non Leao, al suoi posto Bonaventura. I rossoblu’ si fanno pericolosi gia’ al 6’ con un tiro pericoloso di Lerager che Reina devia col ginocchio in angolo. Il Genao gioca bene, senza condizionamenti, ma all’8’ Criscito si fa male alla coscia. Problema muscolare (si teme un lungo stop) per lui che viene sostituito da Biraschi. I rossoneri dopo un inizio titubante, mettono la testa fuori dal guscio con una incursione di Suso con conclusione sbilenca e ancora con lo spagnolo che su punizione dopo un fallo di Zapata, che viene ammonito, impegna Radu. Poi una sortita di Kessie che finisce sulla rete esterna. Una parentesi, perchè la formazione di Andreazzoli riprende a giocare e nel giro di due minutio Reina e’ bravo a contenere i tiri di Ghiglione e poi di Pajac. Ma il portiere che sostituisce Donnarumma la fa grossa su Schone che al 40’ trova la rete sugli sviluppi di una punizione da 25 metri. Il danese calcia forte ma Reina si fa sorprendere e così il Genoa è in vantaggio. E nel primo minuto di recupero Romero di testa sfiora il raddoppio. Da segnalare che sempre nel recuopero viene espulso dalla panchina Saponara per proteste con l’arbitro Mariani. Nella ripresa dentro Paquetà e Leao esce Piatek e pure Chananoglu. Il Milan prima pareggia con Theo, Radu non impeccabile quanto io difensori che parlano con l’arbitro mentre i rossoneri vano in porta. Dal 52’ al 56’ ecco il rigore: fallo di mano di Biraschi, molto contestato, col Var viene assegnato il rigore che Kessie trasforma per il sorpasso. Partita che pare finita ma al 79’ Calabria gia’ ammonito fa un brutto fallo su Kouame’ e viene espulso. A parità di uomini il Genoa gioca col cuore in mano e dopo un òpaio di oportunità ecco che Pandev, entrato con Favilli nella bolgia, trova Kouame’ in area e Reina lo mette giu’. Ancora col Var Mariani decide per il penalty. Dal dischetto pero’ Schone si fa parare il rigore e salva Giampaolo. Al Genoa restano i rimpianti e i dubbi sulla gestione tecnica.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place