CRONACA

Ospiti via Skype a Viaggio in Liguria

I ct del ciclismo a Primocanale, Cassani-Celestino: "La Liguria può rinascere in bici"

di Gilberto Volpara

giovedì 09 aprile 2020



GENOVA - Simpatico dialogo via Skype in diretta tra i commissari tecnici del ciclismo azzurro intervenuti a Viaggio in Liguria. Davide Cassani e l'andorese Mirko Celestino, guide di strada e mtb, hanno rispolverato il loro passato in Liguria tra Sanremo, Laigueglia e Appennino con la mitica Bocchetta tenuta viva da decine di volontari dell'Unione Sportiva Pontedecimo guidata dal presidente Enrico Costa: "Una corsa storica che non va mai dimenticata anche al tempo dei grande budget". 

Poi le difficoltà d'oggi degli atleti per allenarsi ai tempi del coronavirus: "Spero che i 100 professionisti italiano abbiano presto possibilità di uscire in strada. E' il loro lavoro, molti sono precari". La sensazione che a luglio il movimento possa ripartire: "Ma i francesi hanno sbagliato a non fermarsi, loro sono convinti di non poter rinunciare al Tour anche se in un altro periodo. Molto difficile una sola grande corsa europea tra Spagna, Francia e Italia".

Infine, la bici come mezzo turistico. Celestino rilancia i sentieri del ponente e le ciclabili. Cassani da numero uno della apt romagnola rilancia: "Liguria meravigliosa, e non solo la mia amata Laigueglia in cui quest'anno abbiamo già vinto Ciccine. Una meta ideale per il ciclismo".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place