CRONACA

L'assessore alla Polizia Locale Giorgio Viale: "In un anno elevate 11 mila contravvenzioni"

Genova, ogni giorno ventotto genovesi multati per il mancato rispetto delle norme anti covid

di Michele Varý

martedý 11 maggio 2021



GENOVA - Nell'ultimo anno ogni giorno la polizia locale ha elevato in media 28 multe a genovesi che non rispettano le norme anti covid, in tutto nell'anno di pandemia gli agenti ne hanno rifilato quasi 11 mila.

Lo ha svelato oggi in diretta a Primocanale l'assessore alla Polizia Locale di Genova Giorgio Viale, leghista, che con i suoi 34 anni è anche (dallo scorso novembre) l'assessore più giovane della giunta del sindaco Marco Bucci.

Viale ha raccontato un anno di controlli dei mille agenti della polizia locale dalla suggestiva centrale operativa al decimo piano del grattacielo del Matitone di Sampierdarena.

Viale dopo avere spiegato che nel centro storico ci sono più agenti in servizio perché ci sono più problematiche, come ha sottolineato più volte lo stesso sindaco Marco Bucci, garantisce che lo spiegamento di forze sarà garantito in modo omogeneo anche negli altri quartieri, rispondendo così ai Municipi, come Sampierdarena e Valpolcevera, da cui si lamentano della scarsa presenza di agenti della polizia locale.

L'assessore ha anche annunciato che oltre ai nuovi e sempre più variegati compiti, i vecchi vigili urbani ora diventati agenti di polizia locale hanno uno sguardo rivolto al futuro grazie a nuove tecnologie, come la bodycam, strumenti addosso agli agenti che filmeranno gli interventi, "a garanzia di entrambi le parti", i "gusci", che servono per proteggere gli operatori dalle armi da taglio, e il poligono di tiro virtuale "che permetterà agli agenti di esercitarsi all'uso corretto delle armi, sperando di usarle il meno possibile".

Viale ammette che entrando nel mondo della polizia locale è rimasto sorpreso dalla grande unità del corpo e dalle tante mansioni che gli agenti svolgono nell'ombra come ad esempio i tanti interventi per le buche nelle strade o gli interventi più delicate dei trattamenti sanitari obbligatori.

Per ultima una precisazione doverosa giunta dalla sala operativa: non corrisponde al vero che gli agenti di polizia municipale intascano una percentuale delle contravvenzioni elevate.

Vero è invece che ogni anno, intorno a giugno, gli agenti che raggiungono gli obiettivi prefissati ricevono un premio di produttività, una sorta di quattordicesima.  



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place