CRONACA

Lavori di riqualificazione in salita della Tosse e salita della Misericordia

Genova, nuove case e un silos per i parcheggi sopra via San Vincenzo: ecco il progetto

di Andrea Popolano

lunedė 15 aprile 2019
Genova, nuove case e un silos per i parcheggi sopra via San Vincenzo: ecco il progetto

GENOVA - Un silos per i parcheggi appena sopra via San Vincenzo e la demolizione e ricostruzione di due edifici in salita della Tosse. Siamo nel cuore del centro di Genova e qui dopo anni di abbandono è arrivato al municipio un progetto per ridare vita a una zona rimasta abbandonata da decenni per vicende diverse. Un'area che si trova proprio appena sopra la passeggiata di via San Vincenzo dove da anni gli occhi del via vai delle persone si imbattono nella vista di edifici e luoghi lasciati al loro destino.

Ora ecco un unico progetto per la riqualificazione di due creuze vicinissime tra loro: salita della Tosse e salita della Misericordia e un crono-programma che dovrebbe vedere nell'arco di due anni il recupero dell'intera zona. Nella prima si trovano due edifici da anni in stato di degrado e abbandonati. Uno di questi addirittura mostra i segni dei bombardamenti subiti durante la seconda guerra mondiale. "Prima demoliremo i due edifici e poi ne costruiremo uno solo con dodici appartamenti" spiega Matteo Bonanzinga il progettista del lavoro. Un'operazione che mira però a salvaguardare l'armonia della zona come precisa lo stesso Bonzaninga: "Sarà una casa che si adatta e riprende totalmente le altre abitazioni che si trovano in via san Vincenzo, sarà perfettamente inclusa".

Lavori al via nel in questo mese di aprile e che tra due anni dovrebbero arrivare alla loro conclusione. Un'opera che ha trovato l'approvazione del municipio Centro Est che vede in questo modo la possibilità di recuperare una fetta della sua area e restituirla alla cittadinanza. "Il fatto che i privati continuino a investire su Genova è una bella cosa. Questo era un buco nero per la città. Tra due anni se tutto andrà bene si potrà vedere qualcosa di bello" racconta il presidente di municipio Andrea Carratù. Il costo di tutto tra acquisizione dell'area e prima parte dei lavori (quella delle abitazioni) si aggira sui tre milioni di euro investiti dai privati. A questo poi si dovrà aggiungere la seconda parte, quella che prevede il recupero di salita della Misericordia e un silos per i parcheggi.

Proprio nelle ultime settimane questa creuza, chiusa da vent'anni a causa di una frana, ha visto dei lavori di asfaltatura ma è lo stesso presidente del municipio a tranquillizzare tutti: "Questa operazione è stata resa necessaria per permettere ai mezzi di lavoro di arrivare in sicurezza in salita della Tosse per iniziare i lavori di abbattimento dei vecchi edifici. Poi al termine tornerà la creuza originale aperta a tutti e finalmente pulita - racconta ancora Carratù -. La salita resterà chiusa anche nei prossimi mesi proprio per la necessità di far andare avanti i lavori. Un tempo serviva per velocizzare il collegamento tra il centro e Castelletto, poi la frana l'ha resa inagibile. Ora verrà recuperata anche lei".

Nel progetto presentato dagli imprenditori privati che si sono fatti carico dei lavori al fine di restituire un volto e una utilità a queste due salite che si trovano nel cuore della città dunque ci sono due progetti diversi, il recupero delle abitazioni e la creazione di nuovi parcheggi. "Unire questi due progetti in uno solo secondo noi può funzionare - spiega Regino Tufina, amministratore delegato della società che si occupa dei lavori -. Sono di Genova e sono innamorato della mia città e ogni volta che passo per via San Vincenzo vedo questa situazione e così insieme a mio padre è nata l'idea di portare avanti questo progetto di riqualificazione dell'area". Se tutto andrà spedito e senza intoppi tra due anni le due salite avranno dunque un volto nuovo tra passato e futuro.

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place