PORTI E LOGISTICA

Prende il posto dell'Ammiraglio Nicola Carlone

Genova, il nuovo comandante del porto Liardo: "E' un ritorno, lavoravo sulla torre piloti"

di Matteo Cantile

venerd́ 25 giugno 2021



GENOVA - Passaggio di consegne questa mattina a Palazzo San Giorgio: l'Ammiraglio Nicola Carlone lascia al collega Sergio Liardo il comando del porto di Genova.

Ilardo, 60 anni, originario di Catania, ricopriva l'incarico di capo del 3° reparto 'Piani e Operazioni': laureato in Scienze Geologiche, ha frequentato il 76° corso per ufficiali di Complemento in Accademia Navale. Risultato vincitore del concorso pubblico a “nomina diretta” per accesso nei “ruoli normali” degli ufficiali del Corpo delle Capitanerie di Porto della Marina Militare, ha conseguito successivamente la abilitazioni sui velivoli PI66DL3SEM e ATR42MP della Guardia Costiera.

Ha comandato la Capitaneria di Porto di Agropoli, il 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania (fino al 2009). Ha ricoperto, inoltre, l’incarico di Capo Ufficio Mezzi Aerei del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, di Capo Reparto Operativo della Direzione Marittima della Liguria e di Capo della Centrale Operativa del Centro Nazionale di Ricerca e Soccorso in mare (IMRCC: Italian Maritime Rescue Coordination Center), oltre all'ultimo incarico al comando generale. 

"Sono già stato a Genova nel 2011 e 2012, ero capo reparto operativo e prestavo servizio nella torre piloti - spiega Liardo a Primocanale - per questo voglio tributare un particolare ricordo alle vittime di quella tragedia: ora assumo questo incarico, certamente prestigioso ma anche molto impegnativo.

Il porto di Genova deve essere competitivo nei confronti degli scali nord europei - dice l'ammiraglio - per questo noi cercheremo di fare la nostra parte così da rendere più veloci possibili tutti i lavori che le istituzioni hanno pianificato per migliorare l'operartività". 

Commosso l'addio a Genova dell'ammiraglio Carlone: "Sono stati 3 anni e 5 mesi molto intensi, abbiamo cercato di rispondere al meglio a tutte le difficoltà che si sono presentate, non sono state poche. Sono contento di lasciare il testimone al collega Liardo, una persona preparata che ha il porto di Genova nel cuore". 

Carlone è destinato a rientrare a Roma al comando generale: non è ancora sicuro che sia lui, come generalmente succede al comandante del porto di Genova, a sostituire l'ammiraglio Giovanni Pettorino, ormai prossimo alla pensione, nel ruolo di comandante generale: "Sono al momento il numero tre della nostra gerarchia - conclude Carlone - qualunque sia la decisione del consiglio dei ministri sarà sicuramente quella giusta". 



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place