IL COMMENTO

Genova come Silicon Valley?

di Stefano Celso

giovedý 08 maggio 2008
Genova come Silicon Valley?

Dire di preciso se Genova sarà la Silicon Valley italiana del futuro è abbastanza complesso ma possiamo intuire la certezza di una base economica e progettuale che invoglia a rimboccarci le maniche. Parlo del Progetto Leonardo, meglio conosciuto come Genova Hi-Tech (dall’omonima società per azioni), affiancato dall’Associazione DIxET, il vero nucleo operativo che supervisionerà i lavori di restauro agli Erzelli finanziati dal denaro di ben 34 soci che da anni operano nel campo delle tecnologie. L’obiettivo pensato e portato avanti dal Presidente di Genova Hi-tech SPA, il Professor Carlo Castellano, è quello di creare un distretto locato genovese all’avanguardia, che in unione a 2 altre sedi (Nizza e Pisa), genererà una vasta zona territoriale dell’innovazione chiamata Mecotech. In pratica l’area genovese sarà un incubatore di tecnologia o meglio “La città dell’alta tecnologia”, formata da strutture ricettive, residenziali, commerciali, culturali e sportive vissute da tecnici, imprenditori e scienziati pronti a trasferirsi e a trasferire i propri uffici, laboratori e aree di ricerca/sviluppo… una vera e propria Silicon Valley per intenderci. Questo vorrà dire che la Liguria potrà offrire situazioni lavorative uniche anche per gli stessi laureati genovesi i quali finalmente potranno trovare un’occupazione all’interno della propria regione natale senza essere costretti ad emigrare in mercati più floridi come Milano o Torino. * Stefano Celso, Amministratore Delegato della Media Mouse Srl

www.stefanocelso.com

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place