SPORT

Per la quarta volta consecutiva la stracittadina si gioca a porte chiuse senza pubblico

Genoa-Sampdoria, sfida per il primato cittadino nello stadio deserto

di Redazione

mercoledý 03 marzo 2021
Genoa-Sampdoria, sfida per il primato cittadino nello stadio deserto

GENOVA -  Il 123° derby della Lanterna, in programma alle 20,45 al Ferraris per la direzione di Luca Pairetto di Torino, a porte chiuse come ormai è la regola, vale per la supremazia cittadina, con il Genoa a quota 26 a cercare di avvicinarsi alla Sampdoria che ha 30 punti.

Vigilia difficile per i blucerchiati, con la scoperta di un positivo tra i calciatori, per quanto il contagio a tutt’oggi non risulti ulteriormente diffuso. I rossoblù cercano di sfatare il tabù delle vittorie “in casa”, che mancano dal 2-1 dell’8 maggio 2011; i blucerchiati, reduci da tre gare senza vittoria nelle ultime gare ufficiali tra campionato e coppa, intendono infrangere l’imbattibilità di Ballardini, finora capace di vincere due e pareggiare altri due dei quattro derby gestiti dalla panchina in dieci anni.

LE FORMAZIONI UFFICIALI 

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Ghiglione, Strootman, Badelj, Zajic, Zappacosta; Shomurodov, Destro. All. Ballardini.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Augello; Candreva, Adrien Silva, Ekdal, Colley, Balde, Verre, Quagliarella. All. Ranieri

Tra giocatori titolari e quelli in panchina mancano all’appello Mikkel Damsgaard, Morten Thorsby e Kristoffer Askildsen, oltre al già noto Karlo Letica. Quest’ultimi sono rimasti a casa in via precauzionale dopo aver manifestato leggeri sintomi influenzali.




I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place