SPORT

Ancora un ko per i rossoblù

Genoa-Roma 1-3, Grifone sfortunato e disattento: ora la classifica fa paura

domenica 19 gennaio 2020
Genoa-Roma 1-3, Grifone sfortunato e disattento: ora la classifica fa paura

GENOVA - Perin sbaglia il rinvio Pellegrini ne approffitta e serve Dzeko che non sbaglia. Genoa-Roma è tutta racchiusa qui: il terzo gol giallorosso spezza le gambe al Gfrifone che spingeva forte per arrivare al pareggio. Al Ferraris finisce 3-1 per la Roma grazie alle reti di Under, autogol di Biraschi e al già raccontato gol di Dzeko. Inutile la rete di Pandev che aveva riacceso le speranze del popolo rossoblù. I primi venti minuti del Genoa sono da horror poi la squadra, colpita, si rialza e nel secondo tempo va più volte a un passo dal gol del pareggio ma nel momento migliore arriva l'errore e la rete del bosniaco che chiude la partita. La classifica fa paura con il Genoa penultimo, superato ora anche dal Brescia, e peggior difesa del campionato.   

(QUI LE PAROLE DEL TECNICO DAVIDE NICOLA A FINE PARTITA).

Nicola si affida a Perin in porta, una difesa a tre composta da Goldaniga, Romero e Biraschi, esterni tutto campo Ghiglione e Barreca, Schone regista affiancato da Sturaro e Cassato e in avanti la coppia Pandev-Sanabria. I giallorossi rispondono con con un attacco composto da Kluivert e Dzeko. Pronti via e ospiti subito in vantaggio, cross maligno dalla destra di Under, Pellegrini in mezzo all'area fa il movimento per deviare la sfera ma non ci arriva, Perin sorpreso guarda la palla rimbalzare e terminare in rete sul secondo palo: inutile il tuffo proteso. Al 6' Genoa-Roma 0-1. Il Grifone demoralizzato fatica a rialzare il baricentro, la formazione di Fonseca ne approfitta per schiacciare i rossoblù nella propria metà campo. I primi venti minuti sono tutti di marca ospite. Dzeko va vicino al raddoppio con un colpo di testa che trova Perin attento. Passano i minuti e il Genoa cerca di salire, la Roma controlla il match senza particolari difficoltà.

Al 34' la prima, doppia, occasione per il Genoa: Lopez respinge prima sulla conclusione volante di Pandev da posizione defilata e sul tap in Ghiglione non riesce a concretizzare. Un minuto e Dzeko sugli sviluppi di un'azione da calcio d'angolo sfiora il raddoppio con la palla che esce di un soffio. Al 40' una punizione dai 25 metri di pellegrini sorvola di non molto la traversa della porta difesa da Perin. Match poco nervoso, ammoniti Veretout per fallo su Cassata per gli ospiti e Romero per il Genoa. Al 44' affondo di Spinazzola sulla sinistra, cross in mezzo deviato in porta dalla coscia di Biraschi. E' il 0-2 Roma. Un minuto dopo palla lunga in verticale per Pandev che con un pallonetto preciso batte Lopez in uscita. Eè il gol che riapre il match. All'intervallo Roma avanti 2-1.

All'intervallo va avanti la protesta dei tifosi organizzati verso il presidente Preziosi. Dalla Nord via gli striscioni.  Nessun cambio nella ripresa per Nicola e Fonseca. Il Genoa entra in campo trasformato nello spirito e preme nel tentativo di pervenire al pareggio. Il primo vero squillo però è ospite con Santon che impegna Perin. Poi sale in cattedra il portiere gialorrosso Pau Lopez che dice di no prima a un colpo di testa di Goldaniga e poi a una conlcusione forte di Barreca. Cassata si guadagna il cartellino giallo per un fallo tattico su Under, diffidato salterà il prossimo match di sabato a firenze contro la vila. La partita al Ferraris è accesa e ricca di emozioni. Perin respinge su Veretout e con Dzeko che fallisce il tris ospite. Al 66' Genoa ancora a un passo dal pareggio con sanabria che non arriva in tempo su un insidioso cross di Barreca. Nicola capisce che è il momento di intensificare gli attacchi e decide che è arrivato il momento di Favilli che prende il posto di Cassata.

Forze fresche anche per Fonseca che si affida a Cristante al posto di veretout già ammonito. Dzeko apre il gomito e colpisce in un contrasto aereo Biraschi, arriva il giallo per il bosniaco. Passa un minuto e Dzeko trova il tris. Perin abaglia il rinvio, la palla arriva a Pellegrini che serve facile facile per Dzeko che non sbaglia. Al 74' Genoa-Roma 1-3. Il gol di Dzeko è una mazzata che ha colpito il Grifone nel momento del suo massimo sforzo. I rossoblù di Nicola accusano il colpo e non riescono più a reagire. Con la partita in mano Fonseca fa rifiatare i suoi: fuori Santon dentro Cetin e poco dopo riecco Peres che prende il posto di Under. Nicola risponde con Agudelo al posto di un inconcludente Sanabria.

La partita del Ferraris è chiusa da tempo e non regala più emozioni. Per la cronoca c'è solo nota per l'ingresso di Radovanovic e una fiammata di Pandev. Dopo cinque minuti di recupero Maresca fischia la fine match. Per il Genoa ancora una sconfitta che lascia i rossoblù al penultimo posto in classifica. Dietro solo la Spal che però deve ancora giocare. Il girone di ritorno inizia male e la classifica è pure peggio.    

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place