SPORT

Andreazzoli prepara la sfida contro il Cagliari di venerdý sera

Genoa, ecco la giostra del gol rossobl¨: quello che va e ci˛ che non va

mercoledý 18 settembre 2019
Genoa, ecco la giostra del gol rossobl¨: quello che va e ci˛ che non va

GENOVA -  Sei gol segnati, altrettanti subiti. Il Genoa ha una media delle due reti a partita sia realizzate che incassate. Benvenuti sull’ottovolante delle emozioni. Andreazzoli produce molto là davanti grazie a esterni che sono costantemente proiettati ad attaccare e a tre centrocampisti molto schiacciati verso le punte.

A Roma e con la Fiorentina questo gioco si è visto chiaramente e oltre alle prodezze di Pinamonti, Kouamè e Zapata sono state sfornate molteplici palle gol. Un po' meno con l’Atalanta che non a caso ha vinto la battaglia sulle fasce laterali. Ma i problemi stanno sulla fase difensiva. Evitabili un paio di gol all’Olimpico e anche domenica scorsa è stato concesso troppo alla squadra di Gasperini che comunque va detto, dispone di una batteria di bomber che in pochi hanno in serie A.

Resta il fatto che è lì dietro che Andreazzoli deve lavorare. La coperta a volte rischia di essere un po’ corta e gli interpreti della linea di retroguardia con Romero e compagni a volte restano uomo contro uomo pericolosamente. Quattro punti in tre partite contro avversarie tecnicamente tutte superiori non è per nulla poca cosa, ma ora ci sono due sfide “pesanti” con Cagliari che misureranno questo Genoa che piace ma che non si deve specchiare troppo.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place