CRONACA

Le rampe saranno pronte entro fine giugno, costo complessivo 3,5 milioni di euro

Crollo ponte Albiano, partono i lavori per le rampe d’accesso alla A12 da Ceparana

di Francesco Truscia

lunedì 29 marzo 2021



BOLANO - E’ partito il cantiere che dovrebbe portare entro la fine di giugno alla realizzazione delle rampe sulla A12, un collegamento diretto che sulla via Vecchia dalla SS330 a Ceparana permetterà di immettersi proprio sull’autostrada con rampe di ingresso e uscita. Un intervento dal costo complessivo di 3,5 milioni di euro che renderà più semplici i collegamenti tra Albiano Magra e Aulla ma anche tra i territori della Val di Vara, la Val di Magra e La Spezia.

Si tratta di uno dei 3 interventi previsti nel piano del commissario per la ricostruzione del Ponte di Albiano l’Ing. Fulvio Maria Soccodato: il primo intervento è quello legato alla costruzione del nuovo ponte di Albiano che dovrebbe vedere la luce per marzo 2022, il secondo è legato alla rimozione dei detriti del ponte crollato che dovrebbe avvenire da programma per settembre 2021 ed il terzo è proprio la costruzione delle rampe di accesso per la A12.

    Si tratta di un’opera volta ad alleviare le criticità che vive la provincia spezzina sul fronte viabilistico, acuite dopo il crollo del ponte di Albiano lo scorso 8 aprile 2020. Le rampe verranno realizzate nella zona di Ceparana, nel Comune di Bolano, una territorio che, assieme a Vezzano Ligure, Follo e la stessa frazione di Albiano Magra del Comune di Aulla in Toscana, conta non solo molti residenti ma anche tante realtà economiche che vivono grandi difficoltà nella movimentazione dei mezzi da un anno a questa parte.

    “Oltre alle rampe sulla A12 il prossimo anno inizieranno i lavori per la bretella  Ceparana Santo Stefano dato che è partito il bando di gara europeo – ha commentato il sindaco di Bolano Alberto Battilani – Serve anche un tavolo per realizzare un protocollo d’intesa per monitorare il settore della viabilità in questa parte della provincia spezzina”. 

    “Quello delle rampe è un intervento importante così come lo sarà la conclusione della Ripa – ha sottolineato Rita Mazzi, sindaco di Follo – Noi sindaci del territorio assieme alle associazioni di categoria abbiamo chiesto un tavolo per discutere di altri progetti che possono essere utili per la viabilità in provincia. Abbiamo pensato ad un progetto di tanti anni fa ovvero quello del traforo che dalla Valdurasca dovrebbe portarci verso il Felettino, nell’ottica della realizzazione del nuovo ospedale una metropolitana leggera sarebbe davvero un cambio di passo per tutta la nostra vallata”.

    La soddisfazione per l’inizio dei lavori per le rampe sulla A12 è condivisa anche dai comitati che guardano proprio alla viabilità in provincia. “Finalmente vediamo il cantiere, questo vuol dire che tra 4 mesi avremo le rampe sulla A12 – così Gian Pietro Montanari, portavoce del comitato Due Fiumi – Avremo una soluzione alternativa quando ci saranno dei blocchi della viabilità, per arrivare velocemente alla Spezia. Un fattore che ci preoccupava era legato al trasporto per i soccorsi per raggiungere gli ospedali di Spezia e Sarzana quando la strada della Ripa era chiusa, con queste rampe, almeno dal punto di vista sanitario, i trasporti saranno più rapidi”.  



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place