SALUTE E MEDICINA

Al Policlinico San Martino di Genova da ieri vaccinazioni a pieno regime per i quattromila operatori sanitari

Covid, l'infermiera che prepara i vaccini: "Con la prima fiala in mano ho pensato a quanto dolore verrà evitato"

di Tiziana Oberti

martedì 05 gennaio 2021



GENOVA - Una fiala, una siringa e della soluzione fisiologica e in meno di 5 minuti, con pochi ma precisi passaggi, viene preparata una dose di vaccino anti Covid. Al Policlinico San Martino di Genova le dosi vengono preparate in un'area allestita al piano terra del padiglione 3 a un paio di metri dai sette ambulatori dove da ieri è iniziata a pieno ritmo la vaccinazione degli operatori che aveva vissuto la giornata simbolica il 27 dicembre scorso.

Tutto parte da una fiala piccola che contine però in sè la speranza di combattere la pandemia mondiale che ha messo in stand by la vita di tutto il mondo da un anno. Ma come avviene la preparazione?

A spiegare a Primocanale la procedura Angela Battistini coordinatrice infermieristica di igiene del Policlinico San Martino: "La farmacista tira fuori dal frigorifero mezz'ora prima il flaconcino segnando su il foglio di lavorazione l'ora in cui viene tolto dal frigorifero, dopodiché viene messo sotto la cappa e lì viene capovolto 10 volte in modo estremamente delicato, con enorme gentilezza, a questo punto può essere diluito e si diluisce utilizzando 1,8cc di fisiologica, viene immesso dentro il flaconcino del vaccino a questo punto di nuovo bisogna girare capovolgerlo per 10 volte e la soluzione è pronta per essere poi introdotta in siringhe da un millilitro e noi ne prendiamo 0,3 per ogni vaccino e da ogni flaconcino quindi vengono ricavati 6 vaccini". A questo punto la dose di vaccino è pronta per essere somministrata.

Angela Battistini, coordinatrice infermieristica di igiene del Policlinico San Martino, si commuove pensando a quando per la prima volta ha tenuto tra le mani quel boccettino: "E' stata una fortissima emozione, per me significava dire ho tra le mani qualcosa per sconfiggere tutto il dolore, la sofferenza che abbiamo vissuto in questi mesi terribili compresi i ricordi, per me è un'opportunità di salute e serenità".



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place