CRONACA

Il premier dal palco di piazza De Ferrari

Conte: "Ecco il decreto per rilanciare Genova. Il commissario tra dieci giorni"

venerd́ 14 settembre 2018



GENOVA - "Tra dieci giorni ci sarà il nome del commissario" così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dal palco di piazza De Ferrari durante la commemorazione a un mese dal crollo di ponte Morandi.  

"Il mio primo pensiero lo voglio rivolgere al dolore che ancora soffre chi ha subito la perdita di affetti cari. Lo voglio rivolgere a chi si è dovuto allontanare dalla propria abitazione, l'ingiustizia di doversi allontanare dal proprio posto di lavoro, anche a chi soffrirà i postumi di questa immane tragedia. Un secondo pensiero lo dedico doverosamente ai soccorsi e ai soccorritori".

Il premier prosegue: "Dopo qualche ora, sono arrivato anch'io sul luogo del crollo e sono rimasto colpito da come abbiano lavorato giorno e notte per i feriti e l'incolumità delle persone. Avevo detto che sarei tornato presto e sono qui, eccomi. Sono qui come Governo e abbiamo adottato misure per l'emergenza e oggi non rendo solo una testimonianza, non sono venuto a mani vuote, ho portato dei fogli pieni di fatti, misure concrete. Nel consiglio dei ministri ieri abbiamo operato per confezionare questo decreto abbiamo lavorato giorno e notte. Abbiamo scritto misure idonee per tutti coloro che sono stati coinvolti da questa tragedia".

Il premier elenca alcune delle misure adottate: "C'è il ripristino dei servizi pubblici, infrastrutture di rete, sostegno alle attività produttive, procedure per accelerare i tempi di ricostruzione, non solo del ponte Morandi ma vogliamo offrire a Genova un rilancio economico e culturale, nuovi alloggi, contributi economicia alle imprese danneggiate e ancora la cassa integrazione per le imprese in crisi, politica attiva del lavoro, misure di facilitazione per la piena ripresa dei traffici, zona franca urbana per porto e retroporto, viabilità per collegamenti da e verso Genova. Non abbiamo ceduto al ricatto di offrire ad Autostrade la ricostruzione, lo faremo a sue spese ma la procedura contro la revoca della concessione rimane in piedi e si farà".

E ancora: "Abbiamo adottato misure di prevenzione, abbiamo istituito agenzia di vigilanza delle infrastrutture per monitorare tutte. banca dati centralizzata per monitorare opere pubbliche. Presto inaugureremo un ponte più bello di prima che Genova merita. Questo governo ha Genova nel cuore".

Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place