MOTORI

Doppietta del bresciano che prende il largo in classifica

CIWRC, Pedersoli firma anche in Rally del Salento

lunedě 24 maggio 2021

Il secondo atto del Campionato Italiano WRC ha visto un'altra vittoria del pilota bresciano, dopo quella della prova di apertura dell'Isola d'Elba


E’ stata una gara ricca di emozioni e che ha offerto uno splendido confronto tecnico ed agonistico, l’edizione numero 53 del Rally del Salento, manifestazione organizzata da Automobile Club Lecce e valida quale seconda prova del Campionato Italiano WRC a coeff. 1,75, per il Campionato del Centro Europa FIA-CEZ e per la Coppa Rally ACI Sport di 7^ zona. A vincerla è stato l’equipaggio formato da Luca Pedersoli e Anna Tomasi, che a bordo della potente Citroen Ds3 Wrc hanno preso il comando delle operazioni dalla prima prova speciale mantenendolo fino al palco d’arrivo.

Una gara dominata e ben gestita la loro, fatta di sei successi parziali su otto prove speciali disputate e che oltre a consentirgli di iscrivere il loro nome sull’albo d’oro della competizione (Pedersoli, sette precedenti esperienze al Rally del Salento non aveva mai vinto prima), certifica marcatamente il loro ruolo di principali favoriti nella corsa al titolo tricolore. Il successo colto al Rally del Salento, segue infatti quello ottenuto circa un mese al Rallye Elba e gli consente di compiere il primo allungo in campionato. Un allungo che assume una particolare importanza anche per via del contemporaneo stop subito da molti rivali, tra cui Luca Rossetti e Manuel Fenoli su Hyundai I20 R5 che a lungo alle spalle di Pedersoli sono rimasti vittima sulla ps7 di una uscita di strada, senza conseguenze per l’equipaggio, ma che li ha comunque costretti al ritiro. Abbandono di gara quasi immediato invece per i detentori del titolo nel CIWRC Corrado Fontana e Nicola Arena, usciti di scena sulla ps2 per un problema al collettore di scarico della loro Hyundai I20 in configurazione Wrc.

A meritarsi quindi il secondo posto è stata la coppia formata da Andrea Carella e Elia De Guio, che hanno tenuto costantemente un buon passo, e che a bordo della loro Skoda Fabia hanno primeggiato nella classe R5. Sul terzo gradino del podio, su una vettura gemella, hanno chiuso Alessandro Gino e Daniele Michi, primi nella Coppa Rally di Zona, con il pilota cuneese che alla prima esperienza sulle difficili strade salentine ha dimostrato, nonostante un problema iniziale alla turbina, poi risolto, un buon adattamento al percorso.

Debutto positivo al Rally del Salento, coronato da un ottimo secondo miglior tempo sulla ps8, anche per lo spezzino Claudio Arzà che in coppia con Massimo Moriconi su Citroen C3 R5, completa la sua risalita in classifica con un ottimo quarto posto finale che gli vale anche la seconda posizione in gara per la CRZ. Gara in crescendo anche per Ivan Ferrarotti e Fabio Grimaldi che alla guida di una Skoda Fabia R5, guadagnano la quinta posizione finale proprio sull’ultima ps precedendo l’altra vettura della casa boema pilotata da Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani che invece riscattano degnamente, inserendosi tra i big del Campionato Italiano WRC, l’amarezza dovuta al ritiro subito nella prima gara del CRZ in quel di Casarano.

Chiudono lontano dai primi Simone Miele e Roberto Mometti su Citroen Ds3 Wrc che dopo aver occupato la terza posizione nelle fasi iniziali della corsa, sono incappati in una foratura nei primi chilometri della ps4 che gli ha fatto perdere quasi due minuti, facendoli scivolare in classifica. Un ottimo finale di gara che gli ha visti anche vincitori delle ultime due prove speciali, gli ha consentito di recuperare tre posizioni nell’assoluta chiusa al settimo posto.

Prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Wrc il 12 e 13 giugno in provincia di Cuneo con il 15° Rally di Alba.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place