SPORT

Poche ore prima, l'appuntamento venne disdetto e l'operazione interrotta per la prima volta

Cessione Sampdoria, il retroscena: il 30 marzo era giÓ pronta la cena per il closing della trattativa

mercoledý 12 giugno 2019
Cessione Sampdoria, il retroscena: il 30 marzo era giÓ pronta la cena per il closing della trattativa

GENOVA - Il 30 marzo scorso, in occasione della partita di ritorno tra Sampdoria e Milan in campionato, era stata prevista una cena nell'area Vip dello stadio "Ferraris"che avrebbe dovuto rappresentare il suggello al closing della trattativa tra il gruppo Vialli e Massimo Ferrero.

Poche ore prima, allo chef incaricato di preparare l'appuntamento conviviale fu comunicato che la cena era saltata perchè l'operazione si era improvvisamente interrotta. Per la prima volta. Giacché poi sarebbe ripresa e proseguita sino al viaggio newyorkese di Ferrero e poi nuovamente chiusa con il comunicato di CalcioInvest LLC, la società creata ad hoc da Vialli e soci per l'acquisto della Sampdoria.

In questo momento, dunque, la trattativa è definitivamente tramontata. Ma la cartina di tornasole sarà se e quando Vialli accetterà o meno l'incarico in Nazionale, sino a quello stop "mai dire mai" come ha twittato ieri sera Enrico Mantovani e ribadito a Gradinata Sud, in onda su Primocanale, l'ex presidente Edoardo Garrone: "A queste condizioni Ferrero deve vendere e vivere felice. Se non lo fa, è un pazzo".


Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place