PORTI E LOGISTICA

Nota dell'armatore dopo la risoluzione di alcuni contratti

Caso Moby, Onorato accusa Unicredit: "Ha impedito la vendita delle navi"

marted́ 29 ottobre 2019
Caso Moby, Onorato accusa Unicredit:

GENOVA - la compagnia di navigazione Moby ha ricevuto comunicazione dalla compagnia di navigazione danese DFDS della risoluzione dei contratti di acquisto delle navi Moby Wonder e Moby Aki, nonché di cessione delle navi King Seaways e Princess Seaways. I contratti avrebbero dovuto essere eseguiti con la consegna delle navi entro la seconda metà di ottobre 2019.

Vincenzo Onorato non ci sta e punta il dito contro un istituto di credito. "La risoluzione è addebitabile a responsabilità di Unicredit che, in qualità di Security Agent, non ha dato il consenso alla liberazione delle ipoteche che gravano, a favore di tutto il debito garantito, sulle navi Moby Aki e Moby Wonder, nonostante fosse contrattualmente tenuta a fare ciò", ha spiegato l'armatore in una nota.

"La vicenda è incredibile e ingiustificabile perché Moby ha richiesto, come da prassi, l’assenso alla cancellazione delle ipoteche sin dal 20 settembre 2019 e, a oggi, Unicredit non si è neppure degnata di rispondere ufficialmente, limitandosi colpevolmente ad attendere la scadenza dei termini di consegna".

L'armatore conclude la nota con un messaggio chiaro all'indirizzo dell'istituto di credito: "Moby agirà in sede giudiziaria nei confronti di Unicredit per ottenere il risarcimento dei gravissimi danni causati da quest’ultima".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place