TURISMO

Uno studio indica la nuova tendenza europea

Bike economy, le due ruote portano nuovo turismo in provincia di Imperia

domenica 30 agosto 2020
Bike economy, le due ruote portano nuovo turismo in provincia di Imperia

IMPERIA - La possibilità di trascorrere la vacanza su due ruote ha fatto sentire i suoi effetti anche sul mercato immobiliare con un aumento di interesse per le località turistiche in cui sono in corso interventi per la realizzazione delle piste ciclabili. E secondo uno studio realizzato da un importante azienda del settore immobiliare, una delle regioni maggiormente interessate è la Liguria.

In particolare, la costa imperiese, dove si snoda la pista ciclabile del parco costiero Riviera dei fiori: è una delle più lunghe di Europa, 24 km, ed è nata sull'ex linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, nel tratto tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare. In quest'ultima località la pista ciclabile attira in particolare i clienti in arrivo dalla Svezia, Francia, Belgio e Olanda attratti dalla possibilità di fare cicloturismo.

Piacciono anche i percorsi pedonali. Chi compra la seconda casa in questa zona vuole avere a portata di mano la natura, l'arte e la possibilità, appunto, di percorrere la pista ciclabile. Gli acquirenti italiani di casa vacanza cercano prevalentemente bilocali e trilocali da 140 a 200mila euro. Sono in aumento, inoltre, gli investitori che desiderano stabili da trasformare in B&B. Gli acquirenti stranieri amano la panoramicità dei luoghi, le case tipiche in pietra e la possibilità di defilarsi dalle zone più vicine al mare.

La zona centrale di San Lorenzo al Mare è quella più costosa, con valori che vanno da 4000 euro al mq fino a 8000-9000 euro al mq quando l'immobile dispone di terrazzo ed è posizionato fronte mare. Sono appena stati appaltati ed iniziati i lavori di prolungamento della pista ciclabile che collegherà San Lorenzo al Mare ad Imperia e che, secondo le previsioni, si prolungherà fino a Diano Marina. Anche a Diano Marina vanno avanti i lavori per la realizzazione della pista ciclabile urbana e per il restyling parziale della viabilità in luogo delle ex linee ferroviarie al cui posto sorgeranno anche parcheggi e aree verdi. Si segnala poi lo spostamento di un tratto di Aurelia sul vecchio sedime ferroviario nella zona di levante, questo permetterebbe in futuro di trasformare l'Aurelia attuale in una pista ciclabile.

La creazione della pista ciclabile ha stimolato la domanda turistica e ridato vitalità anche ai paesi limitrofi sia nel periodo estivo sia invernale. Il cicloturismo e il turismo legato ai camperisti sono considerati i driver dello sviluppo della zona in futuro. In queste località si cercano le abitazioni nell'area entro un chilometro dal mare, dove le quotazioni medie sono di 4000 euro al mq con punte di 5000 euro al mq sul fronte mare.

Nel Savonese si registra un crescente appeal per la zona tra Noli e Finale Ligure grazie alla presenza di una pista ciclabile (zona delle Mànie) che consente di praticare attività ciclistica in mountain bike. Noli è un borgo marinaro che attira acquirenti della Lombardia e del Piemonte. Ultimamente si registra anche un ritorno di stranieri che scelgono la cittadina per trascorrere le vacanze: svizzeri, olandesi e francesi. Nell'entroterra di Noli è attiva la ricerca di strutture da adibire a Bed and Breakfast. All'interno del borgo storico, invece, sono disponibili appartamenti che vanno dal bilocale al quattro locali e che, in buono stato, si valutano mediamente da 3000 a 4000 euro al mq.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place