POLITICA

Flash mob davanti a Palazzo Chigi a Roma

Autostrade, Toti incontra Salvini: "Liguria ostaggio dei litigi Pd-M5s"

giovedì 09 luglio 2020

“Se si potevano ritirare concessione e non si è fatto, si tratta di scelta politica” queste le parole di Giovanni Toti, Presidente della Liguria, fuori da Montecitorio, riguardo alle concessioni ad Autostrade per il Ponte di Genova.


GENOVA -  "Anche oggi sulla nostra rete autostradale la situazione è complessa e, a differenza di quanto dichiarato dal Mit che sostiene che i cantieri finiranno il 10 luglio, ci e' stato comunicato un nuovo piano di lavori che arriva fino al 15 luglio e oltre, proprio come sostenevamo da tempo". Ancora una volta il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti rimarca il caos autostrade che sta interessando la Liguria.

Il governatore ligure ha incontro negli uffici del Senato con il segretario della Lega Matteo Salvini e hanno parlato a lungo dei disagi in corso nella rete autostradale ligure. "Per ora nessuna delle nostre richieste, supportate anche da tutte le categorie economiche, di rivedere tale piano è stata presa in considerazione. - commenta Toti - Alla faccia della leale collaborazione. Se andra' avanti cosi' non ci restera' che chiedere giustizia per i nostri cittadini in Tribunale". E proprio a Roma davanti a Palazzo Chigi è andata in scena una protesta. Un messaggio diretto al Governo per far capire che la situazione così come è adesso è inostenibile. Il tempo per ottenere delle risposte sembra scaduto per il governatore ligure.

"Siamo qui a nome degli italiani, non solo della Liguria, a chiedere di sbloccare i cantieri, togliere quello che sta bloccando, sequestrando, rallentando milioni di lavoratori. La Liguria e' ostaggio di Pd-M5s, non è possibile ci siano pezzi d'Italia ostaggio dei litigi di Pd e M5s. Decidessero cosa fare di ponti, ferrovie, autostrade. L'Italia ha bisogno di correre, viaggiare, costruire. Il governo proporra' un dl semplificazioni che al momento ancora non c'e', ma il modello Genova esiste" ha commentato il leader della Lega, Matteo Salvini, a margine del flash mob di protesta.

A Roma in piazza anche il genovese Edoardo Rixi, responsabile alle Infrastrutture della Lega: “È fondamentale che nel prossimo decreto Semplificazioni vengano modificate le regole, che venga rivista la circolaredel Mit che oggi sta bloccando la Liguria ma che presto bloccherà tutto il Paese. È evidente che sia impossibile rifare le stesse manutenzioni ogni tremesi e che non sia tollerabile che una regione come la Liguria che subiscadanni economici da 2 milioni di euro al giorno e un crollo traffici del 30% peril principale porto italiano. Siamo qui anche per ribadire che avevamo ragione sul decreto Genova, visto anche il riconoscimento di legittimità da parte dellaCorte Costituzionale, nonostante i pareri contrari espressi più volte dal Pd. Ilmodello Genova funziona: fateci lavorare, diamo sviluppo alla Liguria e a tutto il Nord Ovest”. Lo ha dichiarato il deputato della Lega e responsabile nazionale Infrastrutture Edoardo Rixi a margine della manifestazione organizzata dalla Lega “Governo blocca Italia” conclude Rixi.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place