CRONACA

Preoccupa il piano estivo dei cantieri

Autostrade, il risveglio ancora in coda in Liguria prima della "tregua"

di s.i.

venerdì 28 maggio 2021
Autostrade, il risveglio ancora in coda in Liguria prima della

GENOVA - Altro che tregua. Il risveglio in questo ultimo venerdì di maggio in Liguria è in coda, proprio come accaduto nelle scorse settimane: alle 14 inizieranno le operazioni di smontaggio. La situazione più critica come sempre in A26 con una coda di 2 km tra Ovada e Masone per lavori a cui si aggiungono altri 2 km tra Masone e Bivio A26/A10 Genova-Ventimiglia per lavori in direzione del capoluogo. In A10 è poi segnalata una coda di 2 km tra Celle Ligure e Albisola per lavori. 

In A12 diversi rallentamenti tra Chiavari e Recco per lavori in direzione Genova, mentre verso le riviere altri rallentamenti tra Rapallo e Chiavari per lavori. Anche in A7 viene segnalato 1 km tra Genova Bolzaneto e Ronco Scrivia per lavori. 

Nell'ultima riunione tra Regione Liguria, Aspi e i tecnici del ministero, con un confronto anche tra il presidente Giovanni Toti e il ministro delle Infrastrutture Giovannini si è deciso che fino al 7 giugno verranno smontati tutti i cantieri, compresa la tratta Pegli Prà, che sarà interamente percorribile in entrambi i sensi di marcia. "L'unica eccezione è costituita dagli interventi in corso lungo l'autostrada A26 Voltri - Santhià che, mantenendo la sospensione nei week end, saranno ripristinati da lunedì 31 a venerdì 4 giugno", spiegava in una nota Regione Liguria.

Ora la preoccupazione di tutti va all'estate. Mentre i cittadini e gli autotrasportatori sono esasperati per le continue code infrasettimanali mentre si raggiungono i posti di lavoro, dal 7 giugno ci sarà la grande spinta e ripartenza del turismo con la Liguria in zona bianca. Tutto questo, però, rischia di essere compromesso dai cantieri. 



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place