CURIOSIT└

Ecco come funziona

Arriva anche a Genova il servizio di scooter sharing elettrico

mercoledý 04 settembre 2019
Arriva anche a Genova il servizio di scooter sharing elettrico

GENOVA -  Condividere il motorino e salvaguardare l’ambiente: arriva a Genova lo scooter sharing elettrico. Già attivo a Milano e Torino, MiMoto, in partnership strategica con IrenGo, approda in città con una prima flotta di 100 moto. Una notizia positiva, specialmente nella settimana in cui dovrebbe passare l’ordinanza “anti-Vespa” che limiterà il traffico dei mezzi Euro0, 1 e 2.

L’idea è piaciuta nelle altre città dato che ha coinvolto ben 70 mila utenti, soprattutto giovani smartworker (circa l’80% degli eRiders MiMoto sono under 44) con un’ampia componente femminile (circa il 25% degli iscritti al servizio). 2 i milioni di km percorsi, risparmiando oltre 350 mila kg di emissioni di CO2 in atmosfera.

Fare scooter sharing è molto semplice: con una app si localizza lo scooter più vicino e lo si prenota. All’interno del bauletto si troveranno già due caschi e delle cuffiette igieniche usa e getta. Il mezzo, poi, lo si potrà parcheggiare in qualunque punto consentito dal codice della strada all’interno dell’area coperta dal servizio, che comprende tutto il centro, includendo i principali punti d’interesse come Albaro, San Vincenzo, Foce, Boccadasse. In questo modo l’iniziativa si rivolge non solo ai giovani o ai lavoratori, ma anche a turisti interessati a visitare la città su due ruote e in maniera totalmente green.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place